Le Erbe

La via delle erbe e dei fiori a Massarosa: un percorso di rinascita

La via delle erbe e dei fiori a Massarosa: un percorso di rinascita Una giornata straordinaria, quella di sabato 19 giugno all’inaugurazione della “Via delle erbe e dei fiori” a Massarosa, nell’entroterra della Versilia. Se l’Araba Fenice – l’uccello mitologico – risorge dalle proprie ceneri dopo la morte, un paese può rinascere partendo dalle proprie radici e dalle eccellenze presenti sul territorio. https://www.destinazionetoscana.it/la-via-delle-erbe-e-dei-fiori-a-massarosa-un-percorso-di-rinascita/ La via delle erbe e dei fiori:

Share

Le piante rustiche: la Bignonia.

Le piante rustiche: la Bignonia. La Bignonia è una pianta rampicante originaria dell’America centro-meridionale che si presta bene ad essere coltivata contro un muro, su una pergola su pareti verticali, e anche su un albero. Pianta rustica, non teme il gelo, arrivando fino a – 15° e neanche il caldo torrido; resiste anche a mezz’ombra, ma in pieno sole la fioritura è migliore e più durevole. I suoi fiori sono

Share

Rampicanti in fiore: il Pisello odoroso

Rampicanti in fiore: il Pisello odoroso ( Lathyrus odoratus) Tra i rampicanti annuali a lunga fioritura, il Pisello odoroso è uno dei più appariscenti ….ci sono diverse varietà ma tutte belle, con grandi fiori a farfalla e dal gradevolissimo profumo. Si semina preferibilmente nel primo autunno per averli in fiore già in primavera, oppure a fine aprile: non sopportano trapianti. Ha colori che vanno dal bianco al rosa, al rosso

Share

Tra i fiori della piena estate, la dalia detiene un posto d’onore.

Tra i fiori della piena estate, la dalia detiene un posto d’onore. Fiore splendido, regale, fiorisce da luglio sino all’inizio dell’autunno. Svettavano un tempo in tutti gli orti e in tutti i giardini: che fine hanno fatto? Eppure hanno fiori bellissimi, multicolori, e sono abbastanza facili da coltivare… Sarà che abbiamo poco tempo e preferiamo comprare piantine annuali di pronto effetto, già cresciute nei vivai. Le dalie richiedono un minimo

Share

Il giuggiolo, una pianta antica:

Il giuggiolo, una pianta antica: Nella nostra campagna non mancava mai, si piantava a ridosso delle case, accostato spesso al muro dell’attrezzaia, in un angolo in pieno sole. Ancora adesso se ne possono vedere vecchi esemplari, con il loro tronco scuro e nodoso, che continuano a vivere sulla facciata di molte case abbandonate.

Share

abbiamo smesso di seminare, e molti fiori annuali sono venuti meno

e poi, abbiamo smesso di seminare, e molti fiori annuali sono venuti meno     …si è persa l’abitudine delle nostre nonne che facevano i cartoccetti con i semi raccolti dai fiori più belli, li conservavano e li seminavano, in primavera negli angoli dell’orto…ora i fiori li compriamo già cresciuti nei vasetti, ma molte specie non si trovano, oppure non rendono bene dopo il trapianto, e così tanti bei fiori,

Share

Una nascita pazzesca di piccoli faggi, come mai si era visto prima

Una nascita pazzesca di piccoli faggi, come mai si era visto prima ALTA GARFAGNANA – A memoria d’uomo non si ricorda una nascita così numerosa di piccole piantine di Faggio, sono a milioni, e hanno ricoperto completamente il manto ai piedi delle faggete.   Questa azione vegetativa è più evidente sotto l’alto fusto dove la vegetazione a cose normali sarebbe praticamente assente. Una crescita caratterizzata dal colore verde e che

Share

Le Piante che vengono da lontano:

Le Piante che vengono da lontano: Questo fiore così pomposo e stravagante è il fiore della Poinciana gilliesii o uccello del paradiso, una pianta ornamentale esotica coltivata nei giardini e in vaso per la sua splendida e prolungata fioritura, adatta anche per la coltivazione al mare per la sua tolleranza alla salsedine. La pianta ha normalmente carattere di cespuglio che nei parchi diventa un albero che può raggiungere anche i

Share