Breaking news
  • No posts where found

Le Erbe

Il soffione.

Il soffione. “Soffiare sul fiore maturo, quando ha l’aspetto di una palla di lanugine, era ritenuto quasi come sfogliare la margherita: se si riesce a far volar via tutti i semi in un soffio solo, allora la persona che amiamo ci ama a sua volta. Prima di soffiare si può anche esprimere un desiderio, che il vento porterà lontano e che avrà più possibilità di avverarsi quanta meno lanugine rimarrà

Share

 il Verde basilico…

 il Verde basilico… E chi lo sapeva che ne sono state catalogate 70 varierà diverse? Il basilico è una pianta semplice da coltivare anche in vaso, infatti la vediamo molto spesso su balconi e davanzali. E’ tra le piante aromatiche più apprezzate. Il basilico è originario dell’Asia, India in particolare. Si pensa che i primi a introdurre il basilico nel Mediterraneo, quello più comune (Ocimum basilicum), siano stati i greci,

Share

I fiori dell’estate.

I fiori dell’estate. Una volta, quando i fiori non si compravano nei vivai, ma si seminavano sul luogo, la bocca di leone era in tutti i giardini, e bordava le parcelle degli orti. La bocca di leone è un fiore che cresce e si dissemina spontaneamente nei luoghi più aridi e impervi, diffuso in tutta Italia. Il suo nome scientifico è Antirrhinum majus, appartiene al genere Antirrhinum che comprende circa

Share

I fiori dell’estate.

I fiori dell’estate. Speronelle e Digitali sono vecchi fiori con un’aria di campagna ….sono fiori annuali o biennali come nel caso della digitale, che devono essere seminati al momento giusto, o alla fine dell’estate o alla fine dell’inverno, raramente si trovano le piantine nei garden center, e così piano piano sono caduti nell’oblio e sono quasi scomparsi da molti giardini…un gran peccato davvero, visto quanto sono belli!

Share

Le aiuole del grande caldo…le piante xerofile

Le aiuole del grande caldo…le piante xerofile L’estate brucia i giardini, se non si ha molta acqua a disposizione e allora bisogna scegliere piante xerofile, quelle piante che hanno sviluppato un grande adattamento e una tenace resistenza all’aridità, come le graminacee, che sopportano lunghi periodi di siccità. E i tanti fiori e piante che non temono la calura estiva, specie come rosmarino, molte salvie, timo, tutte le varietà di lavanda,

Share

I fiori dell’estae: l’Oleandro.

I fiori dell’estae: l’Oleandro. L’oleandro è un arbusto tipico della vegetazione mediterranea, diffuso in tutta Italia e nelle zone meridionali, presente anche allo stato naturale. E’ pianta ben nota agli appassionati di giardinaggio e non: l’oleandro è un arbusto vigoroso sempreverde, produce per tutta la bella stagione bellissimi fiori profumati di colore tipicamente sulle variazioni del rosa, ma esistono numerose varietà ibride, con fiori rossi o bianchi, talvolta variegati, doppi

Share

Trifoglio bianco e trifoglio rosso.

Trifoglio bianco e trifoglio rosso. “Tornavo a casa attraverso i campi. Si era nel cuore dell’estate. I prati erano stati falciati, e ci si apprestava a tagliare la segala. Incantevole è la varietà di fiori in questa stagione dell’anno: i fiori odorosi del trifoglio, rossi, bianchi, rosa e lanuginosi…” ( Lev Tolstoj Le due specie più comuni di trofoglio sono: il trifoglio rosso (Trifolium pratense); il trifoglio bianco o ladino

Share

Le piante che vengono da lontano: la Clematide.

Le piante che vengono da lontano: la Clematide. È originaria dell’Himalaya ed è giunta in Europa alla metà del 1800. È un grande rampicante che può raggiungere anche i 10 metri di altezza. Coltivata all’inizio per decorare i giardini della corte reale d’Inghilterra, ormai la Clematide è presente in tanti nostri giardini: vanta oltre 250 specie e più di 400 ibridi tra cui molti a fiore grande, decisamente spettacolari. Sono

Share

“Dove prende il giglio quel biancore stupendo?

“Dove prende il giglio quel biancore stupendo?”(Géza Gárdonyi) Il giglio bianco (Lilium candidum), detto anche Giglio di Sant’Antonio, è forse uno dei fiori più belli: un tempo era molto amato dalle nostre nonne, che ne piantavano i bulbi negli angoli degli orti. E’ il più antico fiore usato a scopo ornamentale e compare nell’iconografia e nelle tradizioni di diverse civiltà e culti. I suoi grandi fiori, bianchi come la neve

Share

In giugno inizia a fiorire la Magnolia grandiflora, una delle piante più amate e decantate

In giugno inizia a fiorire la Magnolia grandiflora, una delle piante più amate e decantate Il suo fiore è talmente spettacolare che è impossibile non amarlo ! Una grande scrittrice e conoscitrice del mondo vegetale, Vita Sackville-West, riferendosi alla Magnolia sosteneva che: “Il fiore è di per sé di una bellezza splendida. Il tessuto dei petali è una densa crema. Il suo profumo, che evoca il limone, è insostenibile”. E’

Share