ZUPPA LUCCHESE DI VERDURA DI MI MA’

12993534_945512048881375_2090185672959000713_n
le dosi sono per almeno 6 persone e sono a occhio come facevano i nostri vecchi, quindi potete anche variare un pò soprattutto seguendo la stagionalità delle verdure.
2 coste di sedano, 3 fette di lardo, 1 cipolla rossa, 2 spicchi d’aglio, 3 carote, la parte bianca di 3 porri, 1 cavolo verza, braschetta a volontà, 300 gr di bietoline da taglio, 1 kg di zucca gialla, 3 patate, 3 pomodori maturi, olio extravergine di Lucca q.b. 1 carciulo (gambuccio, la parte finale del prosciutto) finocchio selvatico (anche i semi vanno bene) le foglie di peporino (timo) almeno 1 cucchiaio, 500 gr di boraggine, 500 gr di erbi di campo ma anche più se ne avete, 1 cucchiaio di conserva (magari fatta in casa) 5 foglie di salvia, 1 kg di fagioli scritti o rossi lucchesi (o mal che vada borlotti) lessati e la loro acqua la usate per cuocere, sale e pepe, pane casalingo raffermo e il tocco che darà qualcosa in più una bella crosta ben pulita di parmigiano reggiano che metterete a cuocere fin dall’inizio.
tagliare le verdure a cubetti, fate un soffritto con un trito fine di carota, sedano cipolla, aglio, e il lardo facendo andare per almeno 15 minuti e aiutatevi con un cucchiaio di brodo di fagioli o di verdura, mettete la conserva che evrete sciolto in un pò di brodo, poi aggiungete le verdure iniziando dai porri e ogni verdura che aggiungete fate insaporire per un minuto.
Poi aggiungete i fagioli col loro brodo, fate cuocere aggiungendo anche brodo di verdura.
Passate il pane in forno, agliatelo quando è ancora caldo e mettetelo in una grossa zuppiera dove verserete la zuppa di verdura.
Servite raccomandando i commensali di aggiungere nel piatto un bel giro d’olio di Lucca e una grattata di pepe macinato al momento.
Questa ricetta è sul libro di cucina “UN’E’ LA SOLITA MINESTRA” che potete trovare in alcune librerie o, se me lo richiedete, lo spedisco senza spese di spedizione. DI EZIO LUCCHESI
foto nicobio

Share