ZUPPA CONTADINA DI MI MA’

tagliare a dadi cipolla, zucchini, carote, sedano, prezzemolo, basilico, patate e le verdure di stagione nell’orto come un pezzo di finocchio, una fetta di zucca, un carciofo, piselli, un asparago, un pomodoro a pezzi, bietola.
Preparate un soffritto con una fetta di lardo tritata finemente, sedano, carota e cipolla, aggiungete le verdure tagliate e rosolatele bene, poi aggiungere la brascetta (cavolo nero) privato della parte centrale e tagliuzzato e cavolo e se le avete erbe spontanee di campo.

Se li avete mettete anche dei fagioli freschi, quindi aggiungete semi di finocchio selvatico, alcune foglie di nepitella, pepolino (timo) e una grossa crosta di parmigiano ben pulita.
Aggiungete acqua e dopo un’ora di cottura aggiungete i fagioli che avrete messo a molle e lessati con salvia aglio e un pezzo di prosciutto (se non li avete messi prima freschi).
Nella pentola mettete anche il pezzo di prosciutto e un po’ di brodo della cottura dei fagioli.

Cuocete ancora (in tutto circa due ore) poi mettete del pane raffermo in una zuppiera e versateci le verdure e il loro brodo.
RICETTA DI EZIO LUCCHESI

Share