Zona Magazzeno: una riqualificazione organica e multi – settoriale  

L’incontro del Candidato Sindaco Claudia Bonucelli con il Comitato Lido di Camaiore  

La riqualificazione della zona Magazzeno, con un approccio organico e multi – settoriale: questo  il tema affrontato nell’incontro della Candidata Sindaco Claudia Bonuccelli con il Comitato Lido di  Camaiore, che si è tenuto giovedì 28 aprile.

“Abbiamo delineato le nostre linee programmatiche relative a quest’area ma abbiamo soprattutto  ascoltato le opinioni e i punti di vista dei cittadini – spiega Claudia Bonuccelli – solo così potremo  mettere in atto una concreta partecipazione e coinvolgere le persone nelle scelte amministrative.  Manutenzione ordinaria, decoro urbano, sicurezza e gestione ad hoc della viabilità, servizi  necessari per un’area residenziale: noi partiremo da qui per trasformare il volto di questa zona  di Lido di Camaiore, che è un biglietto da visita per chi arriva in autostrada nel nostro Comune.

Escludendo in modo definitivo la realizzazione di un centro di raccolta, il nostro indirizzo è  un’opposizione netta anche al potenziamento dell’impianto di depurazione, per il quale va  invece pensato un progetto con tempi precisi per l’attuazione di una delocalizzazione, in accordo  non solo con Gaia ma anche con i Comuni limitrofi coinvolti, per cercare siti più adatti e soprattutto  lontani dai centri residenziali. Solo dopo aver definito il progetto a lungo termine, possiamo  pensare a interventi e soluzioni di tamponamento per l’attuale impianto.

Il Magazzeno ha bisogno di essere riqualificato, sfruttandone le potenzialità e le caratteristiche;  vorremmo realizzare una pista ciclabile dalla Provinciale a via Fratelli Rosselli, per migliorare la  mobilità alternativa e il collegamento agli impianti sportivi presenti e più in generale dotare l’intera  zona di ciclabili e di marciapiedi; va creato un collegamento con

la zona Aurelia, con la  realizzazione di idonei attraversamenti protetti.

Andrà anche affrontata la questione del carico sulla viabilità dell’Aurelia, con i vari soggetti  coinvolti, per valutare l’effettiva realizzazione della Variante e, nel caso che questa opzione non  fosse percorribile, bisognerà “liberare” tutti quei terreni privati che oggi sono sottoposti a un  vincolo.

Abbiamo in programma l’apertura di parchi attrezzati per le famiglie e di una fattoria didattica,  che diventi un punto di incontro per associazioni e ragazzi, che sarebbero così parte attiva nella  cura e nella gestione del territorio. Va ripensato inoltre il piano delle Antenne, in base alle attuali  esigenze del territorio. Dobbiamo aprire uffici distaccati di URP e Anagrafe a Lido, così come  l’Ufficio di Polizia Municipale.

Il nostro punto di vista è chiaro: questa zona non va sacrificata ma anzi deve essere potenziata e  sviluppata, per migliorarne il volto urbano e la qualità della vita dei cittadini.”

Ufficio Stampa Bonuccelli Sindaco

Share