WORKSHOP, TALK E LETTURE PORTFOLIO. WEEK END RICCO DI APPUNTAMENTI CON PHOTOLUX

 

Lucca, 21 novembre 2018 – È molto ricco il programma di Photolux 2018, per questo secondo fine settimana di mostre (24 e 25 novembre). Photolux offre ai visitatori diversi appuntamenti di grande interesse tra Palazzo Ducale, la Chiesa dei Servi e l’auditorium della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, tra conversazioni, letture portfolio e workshop.

Il primo workshop proposto da Photolux 2018 è quello tenuto da Guia Besana sabato 24 e domenica 25 dal titolo “Staged Photography & Fiction” in cui sarà approfondito il tema della staged photography.

Spazio poi alle letture portfolio dove 15 esperti saranno a disposizioni di coloro che vorranno avere consigli sul proprio lavoro. A Palazzo Ducale, sabato dalle 14.30 alle 19 e domenica dalle 9 alle 13. Nell’auditorium della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, invece, ci saranno i “Leica Talk“: sabato 24, alle 15, Pietro Vertamy e Ilaria Di Biagio presentano il progetto Around the Walk; alle 16, invece, ci sarà la presentazione dei lavori degli studenti diplomati della Fondazione Studio Marangoni, con il direttore Martino Marangoni e il coordinatore di Photolux Chiara Ruberti. Segue alle 17 “Rebuilding|My Days in New York 1959-2018”, edito da The Eriskay Connection (edizione italiana: Postcart), con l’autore Martino Marangoni; alle 18, invece, Marcel Fortini, fondatore e direttore del Centre Méditerranéen de la Photographie di Bastia, Corsica parlerà del suo libro “18 (Diciottu)”. Domenica 25, invece, Sara Munari presenterà “Be the bee body be boom – Est West” (ore 15); segue alle 16 Nicola Tanzini con “Tokyo Tsukiji”, una delle mostre presenti a Photolux 2018; alle 17 sarà la volta di Guia Besana che terrà una conversazione con Enrico Stefanelli, mentre alle 18 verranno annunciati i migliori portfolio segnalati dagli esperti.

Le Mostre. Da non perdere le mostre fotografiche che rimarranno visitabili fino al 9 dicembre: a Palazzo Ducale sarà possibile ammirare gli scatti selezionati all’interno del “World Press Photo 2018”, il premio di fotogiornalismo più prestigioso al mondo; e poi ancora “After the flood” di Joakim Kocjancic; “Fantasia” di Karim El Maktafi; “Scatta la notizia”; “Birth of a Metropolis” di Filippo Venturi e “Tokyo Tsukiji” di Nicola Tanzini. Nella Chiesa dei Servi invece sarà possibile ammirare gli scatti del “Leica Oskar Barnak Award 2018”, premio riservato a fotografi professionisti che, con il loro obbiettivo, sono riusciti a catturare ed esprimere al meglio la relazione tra uomo e ambiente.

È possibile visitare le mostre tutti i giorni dalle 10 alle 19,30. Maggiori informazioni sul sito www.photoluxfestival.it.

Share