“Votate Pardini”; “No, votate Raspini”: clamoroso divorzio tra Veronesi ed il Terzo Polo

 

LUCCA – Il candidato chiede di votare al ballottaggio per Pardini, ma i partiti che lo sostengono, al contrario, chiedono agli elettori di votare per Raspini. Si è consumato questa mattina nel giro di pochi minuti il clamoroso divorzio tra Alberto Veronesi ed il Terzo Polo.

Veronesi, al suo comitato elettorale, ha dato indicazione ai suo elettori di votare per il candidato del centrodestra.

Quasi contemporaneamente però Italia Viva e Azione, i partiti di Matteo Renzi e Carlo Calenda, oltre a + Europa, hanno detto l’esatto opposto, cioè hanno dato indicazione di voto per il candidato del centrosinistra. “Raspini ha saputo dare rassicurazioni sulla progettualità e sulla discontinuità nei temi più sentiti dai cittadini lucchesi, come infrastrutture, cultura, scuola e mobilità “, si legge in un comunicato del Terzo Polo, secondo il quale comunque mai i tre partiti potrebbero appoggiare “una coalizione guidata da estrema destra, populisti e negazionisti”.

Veronesi però, indirettamente, ha risposto così.

FONTE NOITV

Share