L’ex sindaco di Barga e ora consigliere di minoranza, Umberto Sereni, interviene dopo la notizia dello stanziamento dei sei milioni per le sale operatorie negli ospedali di Barga e Castelnuovo: “Ha vinto la linea Sereni – Rossi, e si riparte da lì. La notizia del finanziamento per le sale operatorie di Chirurgia al Santa Croce e Ginecologia al San Francesco è di quelle che cambieranno la sanità in Valle del Serchio. La strada che vince è quella della Valle unita sui due ospedali, senza rotture tra istituzioni.

Da quando si è accantonata l’idea dell’ospedale unico, che era un problema di scelte strategiche, le cose sono cambiate. Mi spiace solo che si sono persi tanti anni, e non si è visto un euro per le due strutture. Questi errori non vanno ripetuti perché la Valle deve restare unita. Bisogna dare seguito a questo cambiamento di passo. Serve un incontro congiunto tra le amministrazioni di Barga e Castelnuovo, per istituire una task force che controlli tutte le scadenze e faccia pressione sulla Regione Toscana. Questo comitato potrebbe essere composto dall’assessore regionale Remaschi, dalla consigliera Ilaria Giovannetti, i sindaci, consiglieri.

Non si può perdere altro tempo. Il risultato è stato possibile anche grazie alla spinta dei comitati, e al primo punto dell’agenda di questo comitato istituzionale ci deve essere la definizione del ruolo del dottor Viglione e la riorganizzazione del servizio di Ostetricia e Ginecologia del San Francesco”.

Share