VISITIAMO  UNO DEI SEDICI EREMI DELLA GARFAGNANA,  QUELLO DI  MINUCCIANO

 

Uno dei sedici eremi esistenti nel territorio della Garfagnana, l’eremo della Beata Vergine del Soccorso di Minucciano è ubicato su una dorsale dalla quale si intravede uno scorcio di Lunigiana.
Nato come ospitale per accogliere i viandanti, alla fine del XV secolo divenne un piccolo oratorio dedicato alla Madonna del Soccorso.

È nel 1550 che nasce la confraternita laicale dedicata alla Madonna del Soccorso grazie al benestare del vescovo della diocesi di Luni, a cui apparteneva territorialmente Minucciano.

 


Il santuario è circondato da un parco con annesso un sito archeologico con statue stele, reperti archeologici ritrovati in loco. La struttura architettonica interna è a croce latina ed è impreziosita da molti particolari: un altare centrale, due cappelle laterali e in fondo alla navata un matroneo. La chiesa si contraddistingue per uno stile barocco molto semplice.

 

 

 

 

 

 

 

 


Di notevole interesse è il settecentesco altare maggiore in marmo con colonne a spirale di marmo rosso, con una tavola cinquecentesca che raffigura la “Vergine del Soccorso con San Michele Arcangelo e San Rocco”.
Le due cappelle laterali presentano altari fatti di marmo di Carrara e nella parte superiore di legno scolpito e dorato risalenti al 1500.
(Fonte ingarfagnana.org – Foto Dolivo Rinaldo)

Share