Un percorso fotografico attraverso la recitazione, il travestimento e l’autoconsapevolezza

VIS-À-VIS, PROSEGUE FINO A DOMENICA 7 GENNAIO Visitatori alla mostra

LA MOSTRA FOTOGRAFICA DI FEDERICO GIAMMATTEI

promosso da Fondazione Banca del Monte di Lucca, Fondazione Lucca Sviluppo e Anffas Lucca

Prosege con grande successo fino al 7 gennaio, al Palazzo delle esposizioni della Fondazione Banca del Monte di Lucca, in piazza San Martino, 7, “Vis-à-vis”, la mostra fotografica del lucchese Federico Giammattei. Protagonisti I ragazzi di Anffas Lucca ritratti negli “scatti” un attimo prima di entrare in scena. Il trucco, i costumi ma soprattutto l’emozione di salire sul palco e mostrare il loro talento di attori e comunicatori.

Vis-à-vis”, è ad ingresso gratuito ed è promossa da Fondazione Banca del Monte di Lucca, Fondazione Lucca Sviluppo e Anffas Lucca. La mostra si struttura come un viaggio faccia a faccia con la disabilità, un intenso gioco di specchi tra chi guarda e chi accetta di essere guardato, per superare i pregiudizi che spesso caratterizzano la percezione dell’handicap e arrivare a riconoscersi simili e partecipi della stessa avventura.

Il lavoro di Giammattei, un percorso fotografico tra recitazione e divertimento, travestimento e autoconsapevolezza, è frutto di una lunga esperienza nell’ambito della disabilità. Da oltre dieci anni infatti il fotografo frequenta i centri di Anffas Lucca dove è riuscito a educare i ragazzi alla propria immagine, vincendo la vergogna, la paura e l’incredulità che un occhio esterno suscitava in loro.

Nato e cresciuto a Lucca, Giammattei inizia la sua carriera di fotografo come inviato per alcune testate presso i principali festival cinematografici in Europa. In contemporanea porta avanti gli studi al Dams di Bologna. Nel 2013 si sposta a Milano dove prosegue l’attività di fotografo e ricopre i suoi primi incarichi come direttore della fotografia. Trasferitosi a Roma, inizia la collaborazione con la casa di produzione MAP-studio. Qui realizza lavori in ambito cinematografico, televisivo e fotografico, continuando la sua principale attività di ritrattista. Da anni, parallelamente al suo lavoro, porta avanti numerosi progetti personali. Primo fra tutti, quello nato dalla collaborazione con i centri Anffas di Lucca.

La mostra resterà aperta e visitabile ad ingresso gratuito, fino a domenica 7 gennaio 2018, dalle 15 alle 19.

Share