Vino, patto tra Consorzio Chianti e American Express: costi agevolati per chi compra nelle cantine con carta di credito

Il presidente Busi: “Impegnati per offrire ad aziende misure a loro vantaggio”

 

Firenze, 26 maggio 2022 – Consorzio Vino Chianti si allea con American Express per agevolare la vendita di vino nelle cantine dei produttori grazie a condizioni agevolate sui costi delle commissioni. Il Consorzio è stato contattato dal colosso del credito per offrire condizioni agevolate di vendita alle imprese produttrici. Coloro che faranno acquisti attraverso le carte di credito American Express nelle cantine delle aziende aderenti al Consorzio Vino Chianti avranno condizioni agevolate o addirittura azzerate sui costi delle commissioni a carico delle medesime imprese. 

 

Le agevolazioni consistono in commissioni trasparenti e specifiche per il settore vitivinicolo basate sul volume di affari annuo. Il canone e le spese a carico delle cantine saranno, infatti, pari a zero per incassi, fatti con le carte American Express, fino a 3mila euro l’anno. Per incassi più elevati il canone previsto è comunque irrisorio. L’accordo prevede che un tecnico incaricato di American Express provveda a un aggiornamento gratuito del Pos delle aziende produttrici, l’adesione gratuita al circuito e il supporto del servizio ‘Grandi clienti’ di American Express, riservato ai clienti più importanti.

 

“Abbiamo accolto con favore la proposta di American Express – commenta il presidente del Consorzio Vino Chianti, Giovanni Busi – che va ad alleggerire i nostri associati da canoni e spese per le vendite in cantina. Come Consorzio Vino Chianti siamo impegnati costantemente per offrire ai nostri associati ogni intervento o misura che possa andare a loro vantaggio. Per questo ringrazio American Express per l’attenzione nei nostri confronti nella speranza che questo sia solo l’inizio di una proficua collaborazione”.

Share