VILLA ARGENTINA, IL MERCOLEDI LETTERARIO

Il 16 novembre alle 19 un altro appuntamento per la rassegna ‘Di Mercoledì’

A VILLA ARGENTINA SI PRESENTA L’ULTIMO ROMANZO DI MARCO FERRANTE “GIN TONIC A OCCHI CHIUSI”

Insieme con l’autore – vicedirettore de “La 7” – interverranno Corrado Besozzi,

Marco Antongiovanni e Corrado Benzio

Il vice direttore de La 7 Marco Ferrante sarà mercoledì 16 novembre a Villa Argentina per presentare il suo quarto romanzo dal titolo “Gin tonic ad occhi chiusi”, edito da Giunti.

L’appuntamento, organizzato in collaborazione con la libreria Lungomare di Viareggio, è alle 19 nell’ambito della rassegna letteraria “Di Mercoledì” promossa dalla Provincia di Lucca e vedrà, oltre all’autore (giornalista e scrittore) la presenza, come relatori, di Corrado Besozzi, Marco Antongiovanni e Corrado Benzio.

“Gin tonic ad occhi chiusi” è il quarto libro di Ferrante che ha scritto un romanzo dall’ironia affilata e implacabile, che racconta il punto di congiunzione tra una titubante e disorientata borghesia e la politica, in una Roma bellissima eppure in via di decomposizione, un mondo nel quale saper preparare un gin tonic a occhi chiusi è, al tempo stesso, un vacuo slogan, un collaudato gesto di seduzione e anche un inutile e inconsapevole passo di danza su un abisso che non si vede, ma forse c’è.

La sinossi del libro. Non c’è niente che dia più soddisfazione a Elsa Misiano di raccogliere con un pretesto tutto il personale di servizio di cui dispone: per questo un paio di volte l’anno riunisce l’intera famiglia per un festeggiamento in grande stile. Sessantacinque anni, capace amministratrice di una rendita robusta, moglie di un importante avvocato fanatico di Porsche e barche, ha cresciuto i tre figli maschi nello spirito di una (mal)sana competizione: Gianni, primogenito e fiscalista di grido; Paolo, deputato quarantenne in attesa del quarto figlio; e infine Ranieri, il prediletto della madre, giornalista charmant, farfallone e fortunato. Quando Gianni viene chiamato in tv per chiarire i suoi rapporti con un imprenditore arrestato per frode fiscale e il povero Paolo mette a repentaglio famiglia e lavoro per una collana di Bulgari regalata a una ragazza, entrambi finiscono per rivolgersi all’odiato Ranieri in cerca di una zattera di salvataggio…

Su uno sfondo di terrazze romane, Martini al Plaza, pettegolezzi snob, flirt, colpi bassi e molta ipocrisia, i Misiano condurranno il lettore dietro le quinte dell’upper class romana, in famiglie dove a governare con grande nonchalance è il vuoto spettrale dello squallore contemporaneo.

Marco Ferrante è nato a Martina Franca (Taranto) il 29 dicembre 1964. Sposato, tre figli, è vice direttore a “La7” dal 2015. Ha lavorato per otto anni al TG5. Dal 2004 al 2008 è stato responsabile dell’area economia a Il Foglio. Dal 2008 al 2010 è stato vice-direttore de Il Riformista. Per questi quotidiani è stato in particolare ritrattista di personaggi dell’economia. Ha collaborato inoltre con Il Sole 24 Ore, Il Messaggero, Panorama, Vanity Fair, Io Donna e Corriere Economia. Ha scritto e condotto “Icone” su Rai 5, ha collaborato per quattro anni a Matrix (Canale 5), mentre per la radio nel 2009 è stato uno dei conduttori di Tabloid (Radiotre), una rassegna stampa delle pagine interne dei quotidiani.

Info: 0584-48881 o pagina Facebook “Villa Argentina Viareggio”.

 

Share