PER LA LEGA LA SICUREZZA RESTA UNA PRIORITA’. BOCCIATA LA MOZIONE PRESENTATA IN CONSIGLIO COMUNALE.

La Lega, orgogliosamente portatrice di un Decreto Sicurezza, allorchè Forza di governo,  ribadisce con fermezza che la Sicurezza è un diritto primario per i cittadini e una componente indispensabile della qualità della vita di tutti, oltre che un bene pubblico da tutelare.

La condizione di sicurezza e la sua percezione, sono direttamente collegate alle modalità con le quali le istituzioni riescono ad offrire rassicurazione  attraverso misure di prevenzione e controllo del territorio, oltre che di repressione dei reati. Nel riconoscere il  totale impegno da parte delle forze dell’ordine, alle quali va il nostro incondizionato plauso, non possiamo smettere di porre l’attenzione su quanto  viene  reso noto dai mezzi d’informazione  o in forma diretta  da cittadini e imprenditori.  Non siamo certo allarmisti nel tenere sotto controllo una problematica preoccupante e pericolosa che non rallenta in molte sue forme, ad esempio riguardo allo spaccio, nonostante covid e zona rossa.

Saremo sempre disponibili ad  ascoltare e raccogliere le istanze che i cittadini intendono portarci e  la richiesta di tutela della sicurezza che richiedono cittadini e  imprenditori è sempre molto sentita. Cittadini e imprenditori, che si rivolgono a noi e ci hanno accordato un consenso tale da conclamare la Lega come primo Partito a Viareggio. – queste le parole della Consigliera Pacchini , Commissario della Lega di Viareggio, che ha visto la mozione presentata dal Gruppo, bocciata dalla maggioranza – Probabilmente è sfuggito il richiamo della mozione alla richiesta  di un confronto su dati, strategie  e ricerca di sinergie tra istituzioni, forze dell’ordine e cittadini al fine di ottenere  soluzioni. L’attenzione verso la sicurezza e l’ordine pubblico è necessaria e deve essere , a nostro avviso il più possibile condivisa. -Un’attenzione volta a tradursi in azioni di contrasto alla criminalità, sia in termini di controllo preventivo dei territori  che alla difesa di cittadini e cittadine, trovando necessario un insieme di interventi  che possano offrire  soluzioni efficaci nel pieno rispetto della Legge. Interventi oltre che repressivi nei confronti dei crimini, che devono  necessariamente  essere anche  tesi  a ridurre gli spazi degradati. Interventi indirizzati al rispetto delle regole e dei beni comuni, al rispetto della proprietà altrui, all’educazione, alla legalità, al senso civico..

– Quanto sta accadendo su tutto il territorio di Viareggio  e Torre del Lago Puccini,deve essere sempre al centro di quella richiesta di tutela, con particolare sensibilità e attenzione verso  zone  notoriamente  degradate e rese pericolose da un determinato tipo di criminalità e microcriminalità – Al contrario dell’assessore Alberici, la Lega ritiene che la repressione dei reati sia assolutamente prioritaria e non secondaria alla prevenzione che rimane comunque basilare- continua la Consigliera Maria Domenica Pacchini, alla quale fanno eco i Consiglieri del Gruppo Lega- e a questo proposito ci teniamo a ricordare che l’introduzione dell’insegnamento dell’ educazione civica, alla legalità e al rispetto,  quella educazione che costruisce cittadini ,  fa parte di quelle misure di investimento sulla prevenzione, approvata in una mozione della maggioranza,ma che è possibile grazie a una  Legge sostenuta della Lega: La Legge 92/2019.

 

Share