Viareggio: “Metti una sera al C.R.O. …”

Maria D. Pacchini Lega- Alfredo Trinchese Lega- Massimiliano Baldini MC

Nella più fedele tradizione della saga di Guareschi, che vide il suo esordio alla fine del 46, secondo la nota  a mezzo stampa del Segretario del Circolo Caprili di Rifondazione comunista di Viareggio, alla stregua del Sindaco Peppone, stigmatizza la “profanazione” del C.R.O. Darsene per l’ingresso e la partecipazione della Lega all’evento sulla cattiva qualità dell’aria in Città.
Alla parte in questione, con la quale,  non intendiamo polemizzare in merito a steccati ideologici che sono da inviare ad altro contesto, ricordiamo che la nostra presenza all’evento nasce dalla spontanea e convinta necessità di metterci a disposizione per la tutela della salute pubblica, dei cittadini di cui siamo parte, dei Comitati e delle Associazioni che chiedono il sostegno di tutti, con l’intento di voler  risolvere concretamente i problemi.
Invece di dedicarsi alle schermaglie stile Don Camillo e Peppone, la parte in questione dovrebbe concentrarsi  non sulla presenza della Lega che ha partecipato  senza pregiudizio per la sala in cui si è svolto, ad un evento pubblico di primaria importanza per il bene comune, ma sulle assenze illustri, casomai. Assenze pesanti come quelle del Partito Democratico e assenze ancor più pesanti come quelle delle Amministrazioni di Viareggio e Massarosa o almeno dei Consiglieri di maggioranza, quelli che, seppur assenti alla serata,  risiedono sui territori comunali e respirano la stessa aria di coloro che invece hanno presenziato.

Share