LEGA, I CARE E VIAREGGIO SOTTO TUTELA: VIA PISANELLI GIA’ DIMESSOSI DAL PUCCINIANO, DENTRO POZZOLI UOMO DELLA REGIONE TOSCANA !

Sorpresa !
I Care formalizza l’acquisizione della Viareggio Porto e rinnova l’intero Collegio dei Revisori dei Conti, a cominciare proprio dal Presidente Dott. Alberto Pisanelli autore, il 7 maggio scorso, di una nota molto critica verso il futuro della società partecipata.
L’ormai ex Presidente dell’organo di controllo di I Care aveva infatti dichiarato come il risultato positivo proiettato a suo tempo dal Presidente dell’Organo Gestorio (€ 659.000) “causa le ben note criticità riconducibili all’operato della Nexive SpA” (€ 1.280.000= circa affermava) potrebbe variare “per effetto dell’imputazione al Conto Economico dei tributi locali non riscossi e non più riscuotibili”, aggiungendo che la variazione potrebbe altresì ricorrere se la Compagnia di Assicurazioni della Nexive SpA non fornisse certezze sul quantum del danno da risarcire.
Intendiamo pertanto verificare i contenuti del bilancio 2018 di I Care, nel frattempo approvato, di cui chiederemo le carte lunedì stesso perchè come abbiamo già detto più volte ci ha meravigliato e non poco che questa società partecipata, ben nota alla Commissione Tributaria di Lucca per i contenziosi plurimi pendenti ed oggetto di note pesanti sullo stato della salute dei suoi conti come quella verbalizzata dallo stesso ex Presidente dei Revisori, possa aver potuto mettere in piedi un’operazione del tipo di quella consumatasi all’asta per la Viareggio Porto.
Così intervengono i Consiglieri Comunali della Lega Massimiliano Baldini, Maria Domenica Pacchini, Alfredo Trinchese ed Alessandro Santini.
E, guarda un po’, in questo quadro temporale si inserisce altresì la nomina del Dott. Stefano Pozzoli – uomo PD della Regione Toscana vicino a Rossi – a nuovo Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti della società, al posto del Dott. Alberto Pisanelli, altro ex fan strapentito del Sindaco Del Ghingaro e già dimessosi da Vice-Presidente del Pucciniano l’anno scorso !
Insomma – concludono i Consiglieri Comunali della Lega – ancora una volta e non è la prima visto che fu già nominato Commissario della Fondazione Carnevale nel settembre 2014, nell’avvicinarsi delle competizioni elettorali del 2020, Viareggio è costretta a subire i giochi di potere regionali interni al PD – preoccupatissimo di perdere su entrambi i fronti alla luce del voto europeo della Lega – e quindi l’arrivo di suoi uomini da Firenze, collocati in ruoli fra i più strategici e critici del quadro amministrativo locale per evitare ulteriori e peggiori figure di quelle già viste nel corso di questa estate un po’ ovunque in città.
Una sorta di commissariamento fiorentinocentrico che possa mantenere il controllo delle situazioni più delicate da ogni punto di vista, Del Ghingaro ed alleati scomodi compresi, tentando di fare argine alla fuga precipitosa ed in massa degli ex sostenitori strapentiti del Sindaco !

Share