BALDINI (LEGA) CORONAVIRUS: OPERATORI ED UTENTI PREOCCUPATI PER LA CARENZA DI CHECK POINT PREVENTIVI PRESSO LE STRUTTURE SANITARIE DISTRETTUALI COME IL TABARRACCI.
Ho riscontrato notevolissima preoccupazione sia fra gli utenti che nelle fila degli operatori riguardo il tema della prevenzione dal diffondersi del contagio coronavirus con riferimento alle modalita’ di ricezione del pubblico nelle strutture mediche distrettuali, le case della salute che, a quanto mi viene riferito ad oggi, si trovano ancora prive di check point adeguati a verificare se gli utenti che si presentano ai presidi siano gia’ contagiati e quindi in grado di trasmettere ulteriormente il virus.
Cosi’ interviene Massimiliano Baldini, Capogruppo della Lega in Consiglio Comunale e Responsabile Enti Locali Provinciale del partito di Matteo Salvini.
E’ necessario intervenire quanto prima, non solo al Tabarracci a Viareggio ma altresi’ nelle strutture di Torre del Lago e nelle altre realta’ versiliesi ancora sprovviste di organizzazioni idonee ad evitare che chi fosse gia’ contagiato possa avere facile accesso a tali strutture con conseguente alto rischio del diffondersi del virus.
Giustamente – conclude Baldini – chi vi opera chiede, nell’interesse della comunita’ tutta, che si intervenga immediatamente, senza ulteriori ritardi legati anche ad una catena di comando che deve funzionare al meglio, senza titubanze di sorta o rimpallo delle responsabilita’ perche’ il rischio dell’allargamento del contagio e’ chiaramente legato anche a fattori di questo genere.

Share