N. A. 20 anni, residente a Zagarolo (RM) e J. Z. 24 anni, residente a Roma, sono state indagate in stato di libertà per il reato ex art.707 del codice penale (possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli). Nel pomeriggio di ieri sono state controllate da personale di questa squadra Anticrimine sulla passeggiata a mare di Viareggio, addosso nascondevano un cacciavite della lunghezza di cm. 24 la Jovanovic ed uno scalpello in metallo della lunghezza di cm 26, la Nikolic. Quest’ultima è stata anche sottoposta al F.V.O. della durata di anni 3.

Ulteriori accertamenti effettuati sulla banca dati SDI, evidenziavano che la J. Z. aveva a carico l’ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso il 27.05.2020 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Roma, dovendo scontare la pena di mesi 9 e giorni 9. La stessa è stata associata presso l’istituto per minori di Pontremoli (MS) in quanto non ha ancora compiuto il 25° anno di età.

Altri 6 fogli di via, proposti dal Comando Compagnia Carabinieri di Viareggio , sono stati inflitti a pregiudicati per reati contro il patrimonio; questi, a bordo di roulottes ,stazionavano nella periferia.

Per tutti, considerando le potenzialità criminose è stato adottato il provvedimento di allontanamento e divieto di ritorno a Viareggio.

Inoltre, nel corso di un servizio congiunto del territorio di Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, e Polizie locali di Viareggio e Camaiore, sono state controllate circa 200 persone e 30 esercizi pubblici.

Share