Ecco cosa ci racconta Maria Domenica Pacchini che, insieme a Massimiliano Baldini e Alessandro Santini, ha raggiunto, ieri, il leader Matteo Salvini a Milano, in una Piazza Duomo traboccante di persone – “Emozionante. Siamo arrivati in Piazza con le bandiere,  dopo un corteo lungo le vie milanesi. Eravamo migliaia e quando ha cominciato a piovere la Piazza è fiorita di ombrelli aperti. Hanno parlato i leader sovranisti arrivati dai Balcani al centro Europa, gli Scandinavi e i Fiamminghi, poi  Marine Le Pen, un’immensa Marin Le Pen. Quando ha parlato Matteo,  tutti coloro che affollavano la piazza, all´unisono, hanno gridato il suo nome.  Sono stati affrontati i punti focali del messaggio leghista: in Europa per una grande Italia, per il rispetto delle identità di ogni Paese che ne fa parte, per la sicurezza dei cittadini che li popolano, per la salvaguardia delle tradizioni e dei prodotti che li contraddistinguono e per una solidarieta’ reale. Per un’ unione europea che non sia prevaricazione di un paio di Stati su tutti gli altri, ma un armonico insieme di Stati sovrani”.

Grazie a Maria Domenica Pacchini per il suo contributo dalla Piazza del Duomo di Milano.

Share