Nei giorni scorsi il commissariato di Viareggio ha eseguito controlli in esercizi “compro oro” della città.

In uno di essi sono stati controllati due italiani con vari precedenti per reati contro il patrimonio, subito raggiunti da foglio di via obbligatorio del Questore di Lucca con divieto di ritorno nel comune di Viareggio per 2 anni.

In un altro esercizio, invece, i #poliziotti hanno identificato due cittadini albanesi che avevano appena venduto alcuni oggetti in oro del valore di circa 3.000 euro; senonché i due non solo non hanno saputo giustificare la provenienza dei monili ma, spostandosi in un altro ambiente del negozio, hanno anche cercato di nascondere il denaro appena ricevuto.

A fronte di ciò, il personale del Commissariato di #Polizia ha sottoposto i due a perquisizione, trovandoli in possesso di un sacchetto contenente numerosi altri oggetti d’oro.

Pertanto, i due sono stati denunciati per ricettazione e il denaro ed i preziosi sono stati posti sotto sequestro.

Lo sviluppo delle indagini ha già permesso di accertare che parte dei monili è il provento di due furti commessi in abitazioni site nella provincia di Imperia.

 

L'immagine può contenere: cielo, pianta, nuvola, albero e spazio all'aperto

Share