La Polizia di Stato ha denunciato una donna per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Vendeva piante di marijuana al Lucca Tattoo Expo.

Era in bella mostra nello stand dedicato alla vendita di prodotti di derivati della cannabis. I poliziotti della #Squadra #Mobile, sabato scorso in servizio al Lucca Tattoo Expo, non potevano credere ai loro occhi: sul bancone troneggiava una lussureggiante pianta di marijuana. Accanto, era stata predisposta una piccola serra contenente delle piantine.
I poliziotti in borghese, fingendosi interessati, si sono avvicinati al venditore notando barattoli contenenti quelle che poi si sono rivelate essere delle infiorescenze.
Alla commerciante, di origine ferrarese, gli investigatori hanno chiesto se potessero acquistare la pianta: la donna ha risposto affermativamente consigliando, al contempo, di non farla crescere troppo perché avrebbe certamente prodotto delle infiorescenze, per cui avrebbero potuto passare dei guai.
A quel punto i poliziotti, dopo essersi qualificati le hanno chiesto di mostrare loro le etichette riportanti l’identificazione delle piante in vendita ed il principio attivo. Ovviamente la commerciante ne era sprovvista.
Successivamente sottoposte a narcotest, dal Gabinetto provinciale della Polizia Scientifica, le piante sono risultate positive al THC, principio attivo della cannabis. È scattato il sequestro penale e la denuncia per detenzione ai fini di spaccio.

Share