Un utente di Twitter ha condiviso una foto della domenica con la didascalia  “Questa foto di un corvo è interessante perché … è una foto di un gatto” . Era sufficiente che l’immagine si diffondesse su Internet come un vero virus. Conta 162 mila mi piace e oltre 58 mila condivisioni.

La confusione era così grande che persino l’algoritmo di Google lo riconosce come l’immagine di un “corvo comune”.

Controlla qui sotto:

La verità è che si tratta di un gatto nero con la testa rovesciata , in cui l’orecchio del felino è ricavato dal becco del rapace. La foto è stata condivisa dall’utente Robert Maguire, che lavora come direttore della ricerca per l’organizzazione no-profit  Citizens for Responsibility and Ethics.

Come abbiamo detto prima, il “gatto-corvo” ha mescolato l’algoritmo di Google. Secondo il quotidiano britannico The Telegraph , quando l’immagine è stata inviata allo strumento Google che rileva le immagini (spesso utilizzate per rilevare immagini false o prese fuori dal contesto), il motore di ricerca l’ha identificata come l’immagine di un “corvo comune”.

È uno strumento utilizzato principalmente per confrontare un’immagine con migliaia di altri al fine di trovare somiglianze o addirittura copie e l’algoritmo cerca i punti, le linee e le trame più emblematici per creare un modello matematico associato all’immagine.

Questa immagine ti chiarirà se ancora non riesci ancora a vedere il “gatto” nell’immagine:

E tu, cosa pensi che sia? Un gatto o un corvo? Lascia la tua opinione nei commenti!


Ti è piaciuta la storia? Condividi questo articolo. Questo ci aiuta a diffondere buoni contenuti sui social network. grazie

Share