Vanessa Bertonelli, presidente Commissione Pari Opportunità, interviene sulle dimissioni delle consigliere Greco e Luisi

SERAVEZZA – Ho detto in Consiglio Comunale venerdì sera parlando anche a nome delle colleghe di maggioranza in Commissione Pari Opportunità, Orietta Guidugli e Sabrina Verona, che sono veramente dispiaciuta delle dimissioni delle consigliere Elena Luisi e Vanessa Greco. Ho sempre creduto nella collaborazione e nel confronto e non credo di esser mai venuta meno a questi principi nel condurre i lavori della Commissione.

Abbiamo sempre posto sul tavolo idee e progetti, ne abbiamo sempre democraticamente discusso e altrettanto democraticamente abbiamo poi preso le nostre decisioni. È stato così per tutte le iniziative intraprese lo scorso anno, incluse quelle proposte dalle colleghe di minoranza e che in qualche caso hanno visto le stesse nelle vesti di prime attrici.

Così è stato anche quest’anno. Nella riunione indetta settimane orsono in vista della Giornata contro la violenza di genere, assente nell’occasione la collega Greco, abbiamo respinto la proposta degli screening medici in piazza Carducci avanzata da Elena Luisi perché l’abbiamo ritenuta non inerente al tema della Giornata.

 

Ci siamo pertanto pronunciate sul merito della proposta, non sulla simpatia o sulle idee politiche della proponente. Tant’è vero che l’iniziativa che abbiamo poi deciso di organizzare è stata la proiezione gratuita di un film centrato proprio sulla violenza di genere nei luoghi di lavoro, con l’intento di favorire un’ampia riflessione nella nostra comunità.

Va anche sottolineato un altro importante aspetto. La Commissione Pari Opportunità non nasce con il primario scopo di organizzare eventi. È una delle possibilità, ma non la più rilevante. Lo si evince dal regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, articolo 30, primo comma: “la Commissione ha per compito di promuovere da parte del Consiglio e degli altri organi di governo del Comune condizioni di pari opportunità fra uomo e donna… e la presenza di entrambi i sessi negli organi collegiali del Comune e degli enti ed aziende ed istituzioni da essi dipendenti”.

 

Basta scorrere i numeri relativi al personale dipendente del Comune per rendersi conto di quale attenzione venga riservata al tema della rappresentanza di genere, al mantenimento di un equo rapporto nel numero di dipendenti maschi e femmine e sul peso degli incarichi attribuiti al personale di sesso femminile.

Spero che Greco e Luisi, che ringrazio per il loro operato, accolgano il mio invito e tornino con noi in Commissione ad occuparsi nel modo più concreto di pari opportunità.

Vanessa Bertonelli
Presidente Commissione Consiliare Pari Opportunità
Seravezza, 24 novembre 2018

Share