Unione Ciechi: 2020, ecco le iniziative per il centenario

 

Presentato in palazzo del Pegaso il ricco calendario messo a punto dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (Uici).  Evento clou alla Fortezza da Basso il 15 e 16 marzo. Il presidente Eugenio Giani: Firenze con listituto fondato da Aurelio Nicolodi è un punto di riferimento per i non vedenti anche a livello nazionale

 

Firenze – Un fitto calendario di iniziative festeggiare quest’anno i cento anni della fondazione dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (Uici), che si deve ad Aurelio Nicolodi, l’irredentista trentino rimasto cieco in guerra che nel proprio a Firenze dette vita all’Associazione ispirata al modello delle società di mutuo soccorso.

Gli eventi per il centenario sono stati presentati questa mattina in conferenza stampa a palazzo del Pegaso.

“Sono felice di poter ospitare sotto il Gonfalone questa iniziativa – ha detto il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani, intervenuto alla presentazione -. Si tratta di un momento importante, in particolare per Firenze, che a Campo di Marte ospita l’Istituto dell’associazione che, grazie ai servizi che offre, dalla biblioteca alla palestra, è un punto di riferimento per i non vedenti anche a livello nazionale”.

 

“Un bell’anniversario, 100 anni tondi tondi, per una realtà che é nata a Firenze per poi divenire di respiro nazionale – ha commentato la consigliera regionale Ilaria Bugetti -. Si tratta di una tappa in un percorso di battaglie e di impegno civile che partendo dalla disabilità visiva ha fornito soluzioni anche per i normodotati.

Il nostro compito é fornire supporto e sostegno: partendo dal tema della sensibilizzazione delle giovani generazioni attraverso la scuola con l’obiettivo di consentire una quotidianità il più possibile normale a ciechi e ipovedenti mediante la rimozione delle barriere architettoniche, e di quelle culturali .”

 

Il calendario messo in campo da Uici per l’intero 2020 – in Italia e in Toscana -, in omaggio a questi primi cento anni di battaglie e conquiste civili, è veramente ricco di eventi. Quello centrale è previsto a Firenze per i giorni 15 – 16 marzo 2020, presso la Fortezza da Basso. Da citare anche una notte viola, con letture al buio, mostre, iniziative per la prevenzione, partecipazione a feste locali, il concorso a premi per il miglior lavoro sulla vita e l’opera di Aurelio Nicolodi che interesserà le sedi degli Istituti scolastici toscani. Inoltre attraverso interventi di informazione e sensibilizzazione sull’iniziativa saranno coinvolte direttamente sette scuole primarie, otto scuole secondarie di 1° grado e cinque scuole secondarie di 2° grado del circondario fiorentino dove sono presenti studenti disabili visivi.

Le iniziative per il centenario dell’Associazione avranno inizio a Catania il 21/02/2020 per concludersi a Genova il 26/10/2020 con il concerto di Andrea Bocelli.

 

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche il presidente provinciale di Firenze dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, Antonio Quadraro, Massimo Diodati, vicepresidente Uici Toscana, Linda Legname, componente della Direzione nazionale Uici e responsabile della segreteria organizzativa delle attività del centenario, Massimo Vita, vice Presidente Irifor, Niccolò Zeppi, Presidente Uici Firenze, Mario Venturi, direttore della sede di Firenze di Banca d’Italia.

Share