Gli zoccoli, le calzature fatte in casa…
Una volta fino a settembre in campagna si andava scalzi, poi con l’inizio delle piogge e del freddo, la maggior parte dei contadini indossava gli zoccoli.
Le scarpe erano un lusso e si tenevano solo per le occasioni importanti o per andare a messa o alle feste.
Gli zoccoli normalmente si facevano in casa e tutti ricorderete il film di Olmi dove appunto il padre fabbrica lui stesso gli zoccoli per il figlio.


Il legno si tagliava in estate a luna buona, poi si spaccava e si lasciava asciugare e stagionare per bene, poi con sega e pialla si ottenevano delle tavole su cui si disegnava la pianta del piede e si ricavava la forma dello zoccolo.
Allo zoccolo si inchiodava una fascia di cuoio o la tomaia del davanti di scarpe ormai rovinate…
Gli zoccoli li portavano tutti anche d’inverno con grossi calzettoni di lana :uomini ,donne e bambini, come si vede in questa foto, dove il bimbo più grande ha quelli a fascia e il padre con la punta chiusa, utilizzando, forse, un recupero di vecchie scarpe…

Share