Una Via Crucis laica a Querceta per la giornata in ricordo delle vittime del terrorismo

Nel giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo, mercoledì 9 maggio dalle ore 11 a Querceta si terrà una Via Crucis laica che toccherà vie e piazze intitolate a grandi personaggi rimasti uccisi nelle stragi di matrice mafiosa e terroristica.

Le autorità civili e militari, le associazioni e i ragazzi della scuola media “Enrico Pea” si ritroveranno in Piazza Falcone, Borsellino e Caponnetto da dove partirà il percorso che farà tappa anche alla targa dedicata a Peppino Impastato – dove verrà deposto un mazzo di fiori nel quarantesimo anniversario della sua uccisione e quella di Aldo Moro. In seguito ci sarà un momento di raccoglimento anche in via Carlo Alberto Dalla Chiesa, generale e prefetto ucciso dalla mafia nel 1982. La cerimonia si concluderà con la deposizione di una corona di fiori in Piazza Aldo Moro. Un percorso simbolico, quasi a formare un quadrilatero con le Alpi Apuane e il mare, nel cuore di Querceta, per ricordare alcune figure simbolo della lotta per la legalità, la giustizia e i valori fondamentali della Repubblica e anche della nostra Costituzione.

«L’intento della Presidenza del Consiglio Comunale, a nome di tutta l’Amministrazione», commenta il presidente Riccardo Biagi «è quello di proseguire il percorso della memoria, sensibilizzando in particolare i ragazzi delle scuole. Vogliamo promuovere un vero e proprio itinerario di educazione civica, che permetta ai giovani di conoscere la storia del nostro Paese, attraverso il ricordo di questi tristi episodi, le cui vittime hanno lasciato un messaggio che non può essere dimenticato. Le vite di tutti noi, anche quelle delle nuove generazioni seppur indirettamente, sono state segnate da queste stragi e il compito delle istituzioni e della scuola non può prescindere dal ricordo e dagli insegnamenti di questi uomini. Data l’importanza della commemorazione, invito tutta la cittadinanza a partecipare».

 

Share