Una notte al museo di San Pellegrino

CASTIGLIONE GARFAGNANA – Serata molto suggestiva quella trascorsa sabato sera a San Pellegrino in Alpe in occasione della notte dedicata ai Musei. Il museo etnografico è intitolato al suo fondatore, Don Luigi Pellegrini, ed forse è il museo all’altitudine più elevata d’Italia.

L’iniziativa rientrava nel progetto regionale amico museo 2016. Per tutta la serata gruppi di visitatori hanno aderito al percorso organizzato dalla provincia di Lucca, che si apriva con un saluto e alcuni cenni storici sotto la volta del Museo. Seconda tappa la visita del “molo” illuminata dalle fiaccole che hanno reso l’ambiente molto suggestivo.
Ad accompagnare i visitatori i cenni storici di Marcello Lera e le note del cantastorie Pietrolino Grandi. A seguire una visita al Santuario dove all’interno del tempietto di Matteo Civitali sono conservate le spoglie dei due santi San Pellegrino e San Bianco.
Il tour si concludeva all’interno del Museo dove i visitatori hanno potuto avvicinarsi a quella che era la cultura e la vita su queste montagne nel secolo scorso.

fontenoitv

 

Share