Una legge per il fotovoltaico

 

 

di Claudio Vastano

 

Serve una legge nazionale che stabilisca come individuare aree idonee alla realizzazione di impianti solari ed eolici, il tutto nella salvaguardia della natura. E’ questa la richiesta avanzata dal presidente della regione Toscana, Eugenio Giani, durante un summit organizzato allo scopo di organizzare il lavoro sulle rinnovabili.

“In Toscana c’è molta attenzione all’ambiente, ma ci sono anche questioni che dovremo affrontare. Ce ne siamo accorti questa mattina. Ne cito una per tutte: da un lato l’ambiente ci chiede fonti rinnovabili, e questo significa fotovoltaico ed eolico. Dall’altro, però, vediamo che rapportandoci a quanto indicato dal ministero, ovvero 25 km quadrati di pannelli fotovoltaici, ecco che l’ambiente toscano ci dice: ma dove? Sulle superfici coltivate? Da qui vedo la necessità di una legge che identifichi un modo certo per identificare le superfici adatte allo scopo, salvaguardando al contempo l’ambiente. Se da un lato c’è la necessità di produrre energia rinnovabile, dall’altro c’è il dovere di tutelare un paesaggio, come quello toscano, che è unico al mondo.”

 

Share