È finita così, con 382 voti, 18 in meno della soglia psicologica di 400 e addirittura 60 in meno dell’intero centrodestra.
Una débâcle totale.
Neanche i suoi l’hanno votata.
Finisce in vergogna e disonore un tentativo di colpo di mano politico indecoroso.
Finisce malissimo per Salvini, che è riuscito a bruciare anche il 30esimo candidato, uno più impresentabile dell’altro.

Un altro spettacolo raccapricciante offerto da questa destra

 

Share