FullSizeRender-1Presentato questa sera, 31 gennaio, alla Libreria Gulliver di Altopascio, un nuovo libro, un thriller diabolico, ambientato nella nostra Garfagnana.

Alla presenza di un folto pubblico, il nuovo testo, edito dai tipi della Carmigani Editrice, è stato presentato, spiegato ed approfondito da Marcello Lazzeri (Bastiancontrario) con interventi dello stesso autore, Alessandro Ciampi. “Luce nera – Il quadro del Demonio” prende vita durante il periodico svuotamento del bacino idrico di Vagli, con il riemergere dei paesini spettrali, ormai sommersi e semidistrutti dalle acque. Dal campanile di uno di questi, Fabbriche di Carreggino, in un’intercapedine di un muro, inspiegabilmente conservato, viene rinvenuto un quadro sconosciuto. Il ritrovamento non è senza conseguenze: nei giorni successivi, una serie di efferati delitti, intrighi e misteriosi fenomeni paranormali, investono il piccolo comune di Vagli. Spetta ad un maresciallo, prossimo alla pensione, indagare sulla furia che pare scatenata dal Demonio in persona: il tutto sembra provenire dal sorriso della Donna ritratta nel quadro che sorride enigmaticamente alla strana luce raffigurata e che non si sa se attribuire ad un’alba o ad un tramonto.

 

L’Autore: nato a Pescia, Alessandro Ciampi vive a Baadia Pozzeveri, con la moglie, tre figlie e la gatta Joyce. Grande fumatore e appassionato di auto d’epoca, di diletta come chitarrista country. Ha al suo attivo già due thriller: La stella dei morti e L’inizio della fine. Curatore della collana “Progetto Pulsar” per la Carpigani Editrice, ha una pagina Facebook, relativa alle sue opere letterarie.

Share