Un grandissimo Tau vince a Livorno e sale in serie D

CALCIO ECCELLENZA – Partita avvincente al Picchi. Attacca il Livorno ma al 40esimo Benedetti porta in vantaggio la formazione altopascese (foto Nucci). I labronici colpiscono anche due legni. Nel finale Di Biagio para un rigore a Vantaggiato Ma il Tau ha diverse occasioni per il raddoppio. Storica promozione in D della squadra altopascese.

Gli amaranto di mister Cristiani, che conferma lo schieramento-tipo, hanno a disposizione due risultati mentre i padroni di casa devono vincere per festeggiare la promozione in serie D. In caso di parità si prospetta l’ormai ben nota situazione di tre squadre a 5 punti col Tau promosso e un ulteriore spareggio tra Livorno e Figline. Chiaro, però, che sulla vicenda aleggia quanto deciderà la Procura Federale già in possesso di tutta la documentazione relativa a quanto accaduto in quei folli minuti finali che ormai ben conosciamo e che hanno fatto discutere tutta Italia. Avvio fremente del Livorno che prende d’assedio la metà campo altopascese. All’undecimo trasversa di Gelsi che incorna di testa su cross dalla destra di Pulina. Tau fortunato. Al 17esimo primo squillo del Tau, con il numero 11 Benedetti che si presenta al limite dell’area e calcia verso la porta: Pulidori si distende e blocca la sfera. Quasi a ridosso della mezz’ora (29) Ferretti scalda i guantoni a Di Biagio che si distende e respinge a mani aperte. Al 40esimo cala il gelo sul Picchi:  ripartenza micidiale di Benedetti, che si presenta a tu per tu con Pulidori e lo trafigge con un destro chirurgico. Potrebbe subito pareggiare il Livorno ma il Dio Eupalla evidentemente oggi sta dalla parte del Tau: Vantaggiato colpisce il legno esterno direttamente da calcio di punizione. Si va al riposo con la squadra di Cristiani avanti 1 a 0. Nella ripresa Livorno ancora all’arrembaggio che però così facendo si espone al contropiede altopascese (52′): Russo salva sull’indemoniato Benedetti: il difensore ex Terni impedisce al numero 9 di mettere dentro a botta sicura. All’incedere della mezz’ora Tau vicinissimo al raddoppio con Antoni: decisivo l’intervento di Pulidori, che devia la conclusione del numero 7 in calcio d’angolo. Incredibile al minuto 82. Rigore per il Livorno per un intervento di Mancini su Frati. Dal dischetto si presenta l’implacabile e infallibile Vantaggiato che però non ha fatto ni conti con Di Biagio. Il portiere del Tau si esalta e para. Di nuovo gelo sul Picchi in una giornata tipicamente estiva. Poi in pieno recupero (94′) Tau ancora ad un passo dal raddoppio con Fazzini. Ormai è fatta: il Tau è in…Paradiso. Promozione storica per la società amaranto che corona un sogno e lo fa nel modo più esaltante. Quattro giorni che passeranno alla storia mentre per il Livorno ci sono ancora altri spareggi per ritrovare la categoria perduta.

Share