Un grande progetto per il Lago di Pontecosi

CASTELNUOVO GARFAGNANA – Un progetto di grande innovazione e di sostenibilità ambientale, che riuscirà a rimuovere una parte dei sedimenti dall’invaso di Pontecosi, è questo in sintesi il progetto presentato mercoledì scorso da Enel Green Power presso la sede della Protezione Civile nel territorio comunale di Castelnuovo Garfagnana.

– fontenoitv

 

Alla presentazione del progetto, introdotta dal referente affari istituzionali Enel della Toscana Emiliano Maratea, erano presenti i sindaci di Castelnuovo Garfagnana Andrea tagliasacchi , il sindaco di Pieve Fosciana Francesco Angelini, oltra ad altri sindaci e rappresentati dei Comuni limitrofi e i vertici regionali dei vari gruppi di riferimento di Enel. A partire dal 25 novembre prossimo nel lago ci sarà un piccolo battello, di 5 x 2 metri, in grado di disgregare i sedimenti con un getto di acqua in pressione e di aspirarli tramite una pompa per trasferirli oltre la diga attraverso una transfer line: secondo Enel si tratta di un sistema innovativo, che Enel Green Power testerà per la prima volta in Italia proprio a Pontecosi e che garantirà la vivibilità del lago con bassissimo impatto ambientale e una rimozione graduale dei sedimenti, dall’argilla coesa alla sabbia fino alla ghiaia. Il progetto sperimentale sarà operativo fino alla prossima primavera e conta di togliere oltre 40mila metri cubi di sedimenti degli oltre 600mila presenti in eccesso nel bacino di Pontecosi ove si consideri che ogni  anno ne arrivano oltre 20mila dai torrenti e dal Serchio a monte. L’intervento è interessante, non invasivo e nel pieno rispetto ambientale ma per risolvere il problema in modo definitivo si dovrà pensare anche ad altre soluzioni.

Share