Un “cappotto termico” alla scuola secondaria di San Martino in Freddana: iniziati i lavori

Il sindaco Andrea Bonfanti

Un edificio sempre più vivibile, a misura di bambino e attento all’ambiente. È quello della scuola secondaria di primo grado di San Martino in Freddana che, dopo la sostituzione degli infissi effettuata in estate, proprio in questo periodo è interessata da un altro intervento di efficientamento energetico. Alle pareti esterne della scuola, infatti, è in corso di installazione un “cappotto termico” con dei pannelli isolanti. Questo permetterà di migliorare il comfort nelle aule, riducendo l’umidità e mantenendo una temperatura più costante. Di conseguenza si dovrà fare meno ricorso all’impianto di climatizzazione, con benefici sulla bolletta energetica e sull’ambiente. L’intervento, dal costo di 90 mila euro, è finanziato dal Comune ma una parte dell’investimento sarà recuperato dal conto termico del Gestore dei Servizi Energetici in seguito all’installazione dei pannelli fotovoltaici del 2017.

“Un’opera molto importante che si inserisce nel piano dell’efficientamento energetico delle scuole di Pescaglia avviato dalla nostra amministrazione comunale – commenta il sindaco Andrea Bonfanti -. I vantaggi del ‘cappotto termico’ sono evidenti e riguardano sia il miglioramento del microclima delle aule sia la riduzione delle emissioni di Co2 in atmosfera. Aspetti, questi, che sono al centro della nostra azione di miglioramento degli edifici scolastici che ha riguardato anche l’installazione di pannelli fotovoltaici e di infissi ad alte prestazioni. Si tratta di un ampio progetto che stiamo portando avanti perché riteniamo prioritaria la scuola e il futuro delle nuove generazioni”.

Il piano di efficientamento energetico delle scuole di Pescaglia, fra l’altro, è diventato un modello nazionale. Proprio nei giorni scorsi l’amministrazione comunale è stata premiata dal Legambiente al Forum QualEnergia per essere una delle 23 eccellenze italiane nell’abbattimento delle emissioni di CO2 in atmosfera per combattere il riscaldamento globale. Fra le caratteristiche di rilievo riconosciute dall’associazione ambientalista c’è che una sostanziosa parte degli investimenti sono stati sostenuti da finanziamenti ottenuti attraverso il “.Fondo Koto”.

Sempre in tema di lavori alle scuole, si è concluso l’intervento di sostituzione dell’impianto di riscaldamento della palestra della primaria di Monsagrati. Quello nuovo garantisce una maggiore vivibilità dell’ambiente e un minor consumo di combustibile.

Share