I cani sono esseri allegri, giocherelloni e meravigliosi che riempiono di felicità qualsiasi famiglia . Così diventano un membro indispensabile della nostra casa, semplicemente migliorano le nostre vite e, una volta rubati i nostri cuori con la loro tenerezza, non possiamo più vivere senza di loro.

Tuttavia, i cuccioli sono esposti a varie minacce ogni giorno, sia all’interno che all’esterno della casa, persino camminare con questi amici pelosi può portare a un’odissea che mette a repentaglio la loro integrità.

Purtroppo, questo è quello che è successo di recente quando la famiglia Evans stava camminando tranquillamente con il loro cucciolo MJ e improvvisamente è scomparsa senza lasciare traccia. La famiglia cercò disperatamente il cucciolo, finché non sentirono piccoli gemiti da una fogna nascosta dai rami degli alberi.

Il cane aveva solo poche settimane ed è stato rapidamente trascinato attraverso le acque dello scarico, era diventata una questione di vita o di morte. Gli Evans denunciarono immediatamente quello che accadde con il simpatico MJ, e il Corpo dei vigili del fuoco di Charlotte presto arrivò sulla scena. Ma il salvataggio non è stato affatto facile.

“Hanno preso le loro pale e scavato intorno all’apertura, sperando che non fosse così profondo. Ma quando hanno scavato, il drenaggio si è approfondito e hanno determinato che avevano bisogno di manodopera extra e attrezzature pesanti “, ha detto il capitano Jackie Gilmore, funzionario addetto alle informazioni con i Vigili del fuoco di Charlotte.

Per mantenere vivo il cucciolo, i pompieri hanno dovuto chiamare il Dipartimento dell’acqua di Charlotte e hanno anche iniziato a pompare ossigeno direttamente nel gasdotto. Il salvataggio ha richiesto un lavoro di costruzione completo.

“Abbiamo preso le stesse precauzioni di sicurezza che sarebbero state prese quando scavavamo una fossa o cercando di salvare qualcuno intrappolato in una buca”, ha detto Gilmore.

Quando arrivò il Dipartimento dell’Acqua, introdussero una macchina fotografica nell’enorme tubo per determinare la posizione esatta del cucciolo. La famiglia angosciata riuscì a calmarsi quando videvivo il loro amato MJ.

Ma quando il cucciolo videla macchina fotografica, si spaventò e cadde ancora più in fondo. 

“Mettiamo una macchina fotografica lì, MJ non sa cosa sia e ha paura, quindi torna indietro e se ne va. Non abbiamo potuto introdurre nulla per cercare di riprenderci il cucciolo, perché continuava a muoversi “, ha detto Gilmore.

La situazione era più complicata in ogni momento. I pompieri hanno dovuto scavare una trincea di quasi 3 metri in mezzo alla strada e quando hanno finalmente raggiunto il tubo, tagliare il buco pesante è stata una sfida: una mossa falsa e MJ sarebbe sprofondato nel sistema fognario .

Avevano già trascorso 4 lunghe ore di salvataggio, ma il fallimento non era un’opzione. Tutti erano preoccupati per il benessere del cane.

“Avevamo un obiettivo. Sapevamo che avremmo tirato fuori MJ, dovevamo solo capire come farlo. La porteremo via di là “disse Gilmore.

Finalmente, dopo l’intenso lavoro dei soccorritori, MJ riuscì a lasciare il posto sano e salvo, con solo un po ‘di polvere e sporcizia . Il grande salvataggio suscitò grande gioia nella folla che si era radunata e i genitori umani del cucciolo erano totalmente grati e felici.

“E ‘stato un momento pieno di felicità quando siamo stati in grado di prendere il cucciolo. C’è stata una grande gioia: tutti hanno applaudito e celebrato. I genitori umani sono stati così grati ai soccorritori che hanno iniziato a abbracciare tutti “, ha detto Gilmore.

Capitano Jackie Gilmore

MJ è in perfette condizioni di salute e il momento pericoloso che ha vissuto è passato. Speriamo che le autorità possano riparare le fogne, in modo che nessun altro animale sia in pericolo e, senza dubbio, questo momento ci mostra che ci sarà sempre qualcuno disposto ad aiutare a prescindere dalle complicazioni.

Condividi questa incredibile storia con tutti i tuoi amici che ricorda di prendersi cura degli animali domestici da qualsiasi pericolo che possa essere  in agguato!

Share