UN BUON SOFFRITTO

se dovete fare un buon soffritto per una zuppa, per un minestrone, per il farro, dove siano presenti fagioli, ceci o altri legumi non basta rosolare carota sedano e cipolla come per un sugo di carne.
Allora prenderemo una fetta di lardo, o pancetta, la triteremo, la mettiamo in un tegame con un pò di olio e aggiungeremo la carota, sedano, cipolla, aglio tritati, salvia, aghi di rosmarino, gambi di prezzemolo, basilico, foglioline di peporino o timo che dir si voglia, accendiamo il gas e lasciamo insaporire per diversi minuti aiutandoci magari con un cucchiaio di acqua calda ogni tanto e quando occorre per non bruciare tutto.
Ci vorrà una decina di minuti, poi passate al passaverdura o frullerete tutto fino a ridurlo in una crema per fare il vostro minestrone, il farro o quello che volete.
Vi consiglio già che state facendo un pò di puzzo in casa di farne una grande quantità, poi il soffritto lo metterete in vasetti oppure nei contenitori del ghiaccio e il giorno dopo in sacchetti e poi in congelatore per trovarlo poi pronto quando serve.
Le quantità dipende dalla vostra esperienza, io vi dico solo che con un minestrone di fagioli va piu salvia che rosmarino, per i ceci è l’inverso, per il resto si tratta di piccole quantità che non alterano in bene o in male i sapori.
La conserva, il pomodoro, il peperoncino invece li metterete poi se servono nella vostra ricetta.

FONTE EZIO LUCCHESI

Share