Un archivio fotografico a Fabbriche di Vergemoli per salvaguardare l’identità del territorio

foto2

A Fabbriche di Vergemoli un archivio fotografico per salvaguardare l’identità del territorio, delle

piccole Frazioni e della comunità. Il progetto si prefigge l’obbiettivo di mantenere e conservare nel

tempo l’identità del territorio del comune di Fabbriche di Vergemoli mediante la ricerca di materiale,

con preferenza per le immagini e tutti i luoghi del territorio comunale documentando l’evoluzione

che ciascuno di essi ha subito nel corso del tempo. Il progetto, voluto dall’Associazione Culturale

La Tramontana e dal suo presidente Cesare Passigni, sarà sviluppato in collaborazione con lo

Studio Fotografico Borghesi che offrirà il supporto logistico e l’esperienza di una attività

trentennale. Salvaguardare l’identità del territorio è fondamentale per una comunità. Le foto

raccontano, descrivono e ricordano; per questo un archivio fotografico è così importante. L’archivio

fotografico sarà fruibile da chiunque sia interessato e aperto all’apporto di nuovo materiale

fotografico, magari da paesani che da anni non vivono più sul territorio. Il progetto si articola in sei

fasi, dalla ricerca di materiale al ritocco e digitalizzazione delle foto, dalla catalogazione delle

immagini alla creazione di un archivio digitale fruibile da tutti tramite Internet. Le persone in

possesso di foto interessanti possono fare riferimento alla mail info@latramontana.org.

“Un progetto affascinante del quale sono rimasto subito entusiasta – dichiara Fabrizio Mariani

vicesindaco di Fabbriche di Vergemoli – Considero la fotografia quella forma d’arte che racchiude

in un istante una storia lunga anni che a volte solo chi la scatta conosce. In questi tempi di celeri

evoluzioni sociali e territoriali era necessario non perderci – specifica Mariani – creare un archivio

fotografico che chiamerei dell’identità, in modo da ricordarci e ricordare ad altri chi siamo e cosa

siamo stati, è un ottimo modo per lasciare un bagaglio di reminiscenze che accompagneranno le

nostre comunità negli anni a venire”

Share