Umiliazione e schiaffi ad un’alunna autistica Arrestate insegnante e assistente sociale

 

 

Un’insegnante di sostegno e un’assistente sociale sono finite agli arresti domiciliari su ordine del Gip per il reato di maltrattamenti pluriaggravato, contro un’alunna disabile, al termine di indagini condotte dai carabinieri di Macerata e Tolentino.

Indagini, coordinate dalla Pm di Macerata Rita Barbieri, partite a marzo, dalla segnalazione di un’altra docente e dalla dirigenza di un Istituto Superiore di Tolentino.

Tramite testimonianze, intercettazioni ambientali e immagini di videocamere nascoste, i militari hanno documentato vessazioni, umiliazioni e anche schiaffi alla ragazzina, separata dai compagni di classe

Share