Giovedì al Museo  26 novembre ore 21 – Corrado Leoni e il mondo contadino

 

Ultimo appuntamento del mese, il 26 novembre alle ore 21, per i Giovedì al Museo, organizzati dal Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico di Piazza al Serchio, con la presentazione del libro di Corrado Leoni – “Ma’ecchia. L’ape regina” (Kimerik, Patti, 2016), presente l’autore. L’evento, in modalità solo online si può seguire compilando il modulo al link bit.ly/novembremuseo.

Maria cresce in un contesto contadino dove la vita si impasta del lavoro nei campi con le nascite degli umani alternate a quelle degli animali in uno stretto nesso vitale con il mutare annuale e perpetuo delle stagioni, che rappresentano il ciclo della vita. Il tutto condito dal messaggio cristiano che per lei diventa il nutrimento spirituale e intellettuale: dai racconti della vita e del messaggio di Gesù assorbe la convinzione, che per lei è fede, che Gesù al suo passaggio lasci un flusso di positività, che esprime con le parole e che spesso passa attraverso l’imposizione delle mani, da cui esce un flusso salvifico. La protagonista apprende e trasmette questa positività, tanto da diventare centro di attenzione salutare per chi a lei si affida con semplicità: uomini e animali ne traggono beneficio, perciò il titolo di rispetto Ma’ecchia.

Corrado Leoni nasce a Dro (TN) il 25 settembre 1942. Dopo alcuni anni di lavoro in Germania, si laurea in Economia Politica all’Università di Trento e diventa insegnante nelle scuole superiori. Si menzionano, tra le sue opere: Nane (2010), Migrare (2011), Il prete e il diavolo (2012/13), Il cavaliere senza cavallo (2014) e il romanzo Donna Luigia. Profuga e partigiana (2015), che gli è valso il secondo premio de Il Cenacolo Letterario “Roberto Micheloni”, Portovenere 2015; ultima pubblicazione Individuo Società – Lavoro Capitale (2019).

 

Share