Ultimatum del comune (7 giorni) a proprietario per messa in sicurezza

Ultimatum della neo amministrazione Giovannetti al proprietario dei terreni, in via Valdicastello, franati la metà di marzo. Il movimento franoso aveva costretto il Comune di Pietrasanta ad installare, in via precauzionale, dei blocchi di cemento con conseguente restringimento della carreggiata e disagi per i residenti. “In parte i lavori di pulizia del terreno sono stati eseguiti come abbiamo avuto modo di verificare – spiega Alberto Giovannetti, sindaco di Pietrasanta – ma non è sufficiente. Abbiamo dato ulteriori sette giorni al proprietario per eseguire le azioni di manutenzione previste dall’ordinanza commissariale. In caso contrario, terminata la proroga di 7 giorni, ci attiveremo con gli strumenti a nostra disposizione per eseguire l’intervento. Mi auguro che non ci sia bisogno di forzare la mano: in ogni caso siamo in attesa di intervenire, una volta che i proprietari avranno fatto quanto loro richiesto, per eseguire tutte le azioni successive e conseguenti al fine di  riconsegnare il prima possibile, ai residenti, una strada sicura e pienamente percorribile”. Francesca Bresciani, assessore ai lavori pubblici, è pronta ad azionare la macchina comunale: “Una volta ultimati gli interventi di pulizia e messa in sicurezza delle piante e del verde sui terreni privati, sarà possibile eseguire valutazioni morfologiche e geotecniche più accurate, volte a considerare la necessità o meno della progettazione di un intervento di stabilizzazione e messa in sicurezza della sottostante viabilità con opere fino ad oggi mai eseguite, da parte dell’ente pubblico, oppure se sia il caso di ordinare ai privati proprietari dei terreni quanto necessario per ripristinare le originarie condizioni di sicurezza del versante al di sopra della strada comunale’’.

Per informazioni www.comune.pietrasanta.lu.it e pagina www.facebook.com/comunedi.pietrasanta?fref=ts

Share