La parola Ufo ricorda subito le navicelle spaziali aliene.

In realtà Ufo è un acronimo e significa Oggetto Volante non Identificato, un termine usato nell’aeronautica per indicare tutti quegli oggetti volanti che non sono identificabili.

Nella cultura di massa, soprattutto grazie ai numerosi film di fantascienza, la parola Ufo è diventata sinonimo di nave spaziale.

In Garfagnana sono stati molti gli avvistamenti di Ufo, dalle semplici luci nel cielo a descrizioni dettagliate di oggetti volanti di grandi dimensioni.

Non è facile capire cosa realmente viene visto e soprattutto se tale oggetto volante di extraterrestre non ha assolutamente nulla.

Alcuni avvistamenti nella Valle del Serchio hanno fatto così discutere da finire sui quotidiani locali. Uno degli ultimi avvistamenti dettagliati finito sulla stampa è stato nel cielo sopra Gallicano dove la notte del 30 Dicembre 2015 un gruppo di persone vide due sfere luminose ad un altezza di circa 50 metri. Una era di piccole dimensioni mentre l’altra era enorme.

La domanda più ovvia fu: – Perchè non avete fatto delle foto?

In questo caso risposero che alcuni cellulari si erano scaricati immediatamente appena avevano tentato di fotografare le sfere mentre un cellulare era riuscito solamente ad immortalare il buio; le foto erano totalmente scure.

Meno eclatante fu l’avvistamento avvenuto nei pressi di Careggine il 15 Settembre del 2017. In questo caso fu addirittura di giorno; l’attenzione di una signora sessantenne fu attirata da una figura immobile e ben delineata che si intravedeva tra le nuvole. Mentre le nuvole scorrevano, quella sagoma rimaneva ferma e ad un certo punto, muovendosi a scatti veloci, scomparve.

Il 20 Settembre 2016 un Ufo sopra il Monte Palodina viene mostrato da Noi Tv tramite un video amatoriale. Si tratta di una sfera bianca nel cielo di natura non identificata.

Sicuramente in ogni paese della Valle possiamo sentire racconti di luci nel cielo e oggetti non identificati tanto che gli appassionati del settore organizzano gli Sky Watching, ovvero l’osservazione del cielo con strumenti amatoriali o semplicemente ad occhio nudo.

Osservare il cielo, soprattutto se la location è suggestiva, è uno spettacolo stupendo a prescindere dalla ricerca o meno di oggetti volanti non identificati.

Nella provincia di Lucca agiscono diversi appassionati di queste tematiche come singoli o gruppi di ricerca.

Forse non tutti sanno che uno dei casi di avvistamento UFO più famosi avvenne in Toscana davanti agli occhi di 10 mila persone!

Era il 27 Ottobre 1954 e la Fiorentina ospitava la Pistoiese per il campionato “riserve”.

Durante il secondo tempo il pubblico iniziò a rumoreggiare fino a che l’arbitro non alzò gli occhi al cielo e vide 20 (le testimonianze non sono chiarissime) oggetti non identificati sopra lo stadio. Immediatamente sospese la partita e tutti rimasero a guardare quegli oggetti dalle varie forme che attraversavano il cielo.

A complicare la situazione, dagli oggetti volanti iniziò a cadere una sorta di neve filamentosa che analizzata (successivamente) risultò composta da Boro, Silicio, Calcio e Magnesio.

Tutta la zona venne coperta da quella sostanza.

Negli anni si tentò di giustificare l’avvistamento con un fenomeno affascinante dei ragni, ovvero il balooning; un modo di spostarsi nell’aria utilizzato da diversi ragni.

Le analisi alla seta di ragno però allontanarono da questa ipotesi.

L’avvistamento più famoso in Garfagnana?

Ne parliamo la prossima puntata di Oltre il folklore.

Share