Smaltimento di piccole quantità di amianto: il Comune mette a disposizione 120mila euro in tre anni

Pubblicato il bando per la prima tranche di contributi. L’importo massimo erogabile è 800 euro. Il bando scade il 15 novembre.

Triplica l’impegno del Comune di Lucca per favorire lo smaltimento dell’amianto.

L’amministrazione comunale ha infatti messo a disposizione 120.000 euro che in tre tranche di 40.000 euro ciascuna serviranno da qui al 2023 a sostenere le spese di quelle famiglie che intendono sbarazzarsi di modesti quantitativi di amianto, materiale estremamente dannoso per l’ambiente e la salute umana.

Per la prima parte dei contributi è stato pubblicato in questi giorni un apposito bando, che si rivolge appunto a cittadini che vogliano smaltire modeste quantità di materiali contenenti amianto presenti in case private e nelle loro pertinenze poste sul territorio comunale. Il contributo, a fondo perduto, verrà riconosciuto nella misura del 70%, delle spese sostenute per i lavori di rimozione e smaltimento e potrà raggiungere l’importo massimo di 800 euro. I materiali contenenti amianto possono essere pannelli, lastre, ondulati, cappe, canne fumarie, serbatoi per l’acqua, etc.

“L’amianto, messo al bando all’inizio degli anni Novanta nel nostro Paese – afferma l’assessora all’ambiente Valentina Simi – è purtroppo ancora diffuso in maniera notevole. Producendo gravi danni all’ambiente e alla nostra salute. Come amministrazione comunale, nell’ambito del Piano di azioni green a tutela dell’ambiente, abbiamo quindi voluto dare spazio a questa problematica. Rispetto allo scorso anno abbiamo raddoppiato la somma da mettere a disposizione per lo smaltimento e abbiamo inoltre voluto confermare questo impegno economico anche per i prossimi due anni. Invito quindi tutti i cittadini a consultare il bando e a utilizzare questa opportunità per smaltire eventuali parti di amianto che dovessero avere presso le loro case o le loro pertinenze”.

Potranno ricevere il contributo solo gli interventi realizzati, pagati e documentati entro il 31 dicembre 2021. Il bando con tutte le informazioni ed i moduli della domanda sono scaricabili sulla pagina web www.comune.lucca.it. La domanda dovrà essere sottoscritta e compilata in ogni sua parte e corredata della necessaria documentazione, pena l’esclusione dalla graduatoria. Le domande dovranno pervenire al Comune entro il 15 novembre esclusivamente con le seguenti modalità: consegnate a mano presso l’Ufficio Protocollo, Piazza S. Giovanni Leonardi 3, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13- martedì e giovedì pomeriggio dalle ore 15 alle ore 17; inviate alla P.E.C. comune.lucca@postacert.toscana.it; inviate alla mail: protocollo@comune.lucca.it; a mezzo servizio postale ordinario, indirizzate a: Comune di Lucca, Ufficio Protocollo, Piazza San Giovanni Leonardi, n. 3 – 55100 Lucca.

Share