Porcari – Trenta cipressi sulla Torretta per dire no ai cambiamenti climatici

Un’iniziativa che il Comune porta avanti insieme a Legambiente e Consorzio 1 Toscana Nord

Trenta alberi di cipresso sono stati messi a dimora questa mattina (1 dicembre) nel parco naturale della Torretta, la collina che sovrasta il paese di Porcari.

È questo il primo gesto concreto che fa seguito alla Festa dell’albero di martedì scorso (29 novembre) alla Fondazione Giuseppe Lazzareschi, che il Comune ha voluto celebrare insieme alla scuola media Enrico Pea. Per l’occasione agli studenti e alle studentesse sono state donate cento piantine di rosmarino. L’iniziativa è realizzata con la collaborazione di Legambiente Capannori e Piana lucchese e del Consorzio 1 Toscana nord.

“Oggi – ha detto l’assessore all’ambiente del Comune di Porcari, Franco Fanucchi – è stato compiuto un primo passo tangibile nella lotta al cambiamento climatico. Un gesto rafforzato dal luogo scelto, la via storica che conduce alla sommità della collina cara a tutti i porcaresi. La Torretta è il cuore della nostra comunità, qui sorgeva l’antico castello di Porcari, e non esiste spazio migliore per lanciare messaggi chiari di rispetto e attenzione per l’ambiente”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Grazie ai progetti europei Life ClimAction e Life Terra, oltre all’iniziativa della cantante Elisa, Music for the planet – spiega Maria Cristina Nanni, presidente di Legambiente Capannori e Piana lucchese – si riconosce l’importanza di questi gesti di sensibilizzazione rivolti soprattutto alle giovani generazioni, di concreta cura del territorio, per contrastare la crisi climatica”.

Share