Treno, bus, auto, bicicletta, piedi…Tanti modi per arrivare a Lucca, muoversi in città, verso altre città, tornare. E, finalmente, un unico punto di snodo.
✳️ 6 milioni di euro già inseriti nel Piano triennale (5 a mutuo e 1 con contributo esterno) per una superficie di oltre 14mila metri quadrati.
Il progetto dell’hub per la mobilità sostenibile di Lucca all’ex scalo merci ferroviario, dopo anni di gestazione, ha iniziato il suo iter in conferenza dei servizi. Se il cronoprogramma non subirà ritardi, come ci auguriamo, a inizio 2023 i lavori potranno essere affidati ed entrare nel vivo.
Non è stato un esercizio facile quello del termina bus perché le problematiche da risolvere erano molte e variegate. È stata importante la collaborazione con la Soprintendenza, RFI e un gran lavoro di squadra tra i vari settori del Comune.
✅ L’ex magazzino centrale sarà ristrutturato mantenendo leggibili le sue caratteristiche storiche e tipologiche: ospiterà la biglietteria e i servizi per i viaggiatori del trasporto pubblico locale.
✅ Sul lato nord dell’edificio verrà realizzata una pensilina fonica, per schermare i rumori e riparare dalla pioggia le persone in attesa del bus. Un bel disegno dalle linee curve, perché anche la bellezza del progetto è importante.
Previsti nell’area percorsi ad hoc per pedoni e ciclisti, così come punti per la sosta delle biciclette e per l’e-bike sharing.
 Sul lato opposto, di fronte ai binari, sarà realizzato il piazzale per i bus.
 I mezzi accederanno al terminal da piazzale Ricasoli, di fronte alla stazione e usciranno dalla parte opposta, ad est. Il resto della piazza sarà pedonalizzato e finalmente sarà collegato agli spalti delle Mura tramite un sottopasso di prossima realizzazione.
Sempre ad est verrà realizzato anche il nuovo parcheggio scambiatore, su una superficie di 600 metri quadrati.
Completerà il progetto una nuova viabilità di collegamento tra via Mazzini e via Monte Grappa e tra via Nazario Sauro e via Corte Pulia, con l’inserimento di due rotatorie.
Sarà abbattuto anche tutto il muro che oggi delimita l’area dell’ex scalo merci su via Cairoli: la strada verrà riqualificata, saranno inserite alberature fonoassorbenti e verranno realizzati stalli per la sosta breve e favorire, così, gli accessi alla stazione.
Un lungo lavoro diventa realtà. Un bel salto in qualità per Lucca.

 

Share