Treni: avviati i controlli ai carrelli del modello “Swing”

L’assessore Ceccarelli ha risposto a un’interrogazione presentata dai consiglieri Bianchi e Giannarelli

 

Firenze – Dal 7 aprile scorso Trenitalia ha avviato il fermo dei convogli ART220Tr “Swing”, utilizzati per i servizi ferroviari regionali in Toscana, per effettuare verifiche sui telai dei carrelli. Lo ha spiegato l’assessore regionale ai TrasportiVincenzo Ceccarelli, rispondendo in aula a un’interrogazione presentata dai consiglieri Gabriele Bianchi e Giacomo Giannarelli. A seguito infatti dell’allerta emessa dall’Ansf relativa ad anomalie riscontrate sui carrelli di questo tipo di convogli e ad eventuali pericoli di deragliamento, i consiglieri hanno chiesto al presidente della Giunta se “non ritenga necessario, per la tutela dell’incolumità dei passeggeri che ogni giorno utilizzano i nuovi treni Swing, predisporre il loro immediato fermo sino a quando non saranno effettuati su di essi tutti i più urgenti e necessari controlli”.

Ceccarelli ha spiegato che la verifica ha consentito di “definire i criteri per la pronta rimessa in esercizio dei treni, che continueranno ad essere monitorati periodicamente fino alla sostituzione dei carrelli”. L’assessore ha spiegato inoltre che i carrelli saranno sostituiti con un fermo limitato dei treni, e che al momento non ci sono ripercussioni sulla clientela “avendo in circolazione un numero di convogli sufficienti a garantire il servizio programmato”.

Bianchi ha replicato che si riterrà soddisfatto quando i carrelli saranno sostituiti e che “la Giunta deve dare la giusta importanza al trasporto pubblico locale, che è strategico ed essenziale”. (cem)

 

Share