TREKKING – Sui sentieri di San Pellegrino in Alpe – Con ilrifugiotrekking – di Sergio Colombini

 

l piccolo borgo di San Pellegrino in Alpe è posto a 1525 m s.l.m. poco sotto al crinale dell’Appennino tosco/emiliano che divide le province di Lucca e Modena.
Il paese da cui si gode uno spettacolare panorama dell’intera catena delle Alpi Apuane è inserito in un contesto naturalistico di grande valore.
Il nostro trekking inizia da dietro l’albergo Pacetto, prendiamo il sentiero n.50 subito in salita, in breve tempo siamo al giro del diavolo, luogo venerato anche oggi in ricordo di San Pellegrino, il posto è ben riconoscibile per il cumolo di pietre portate dai pellegrini in segno di penitenza.
Poco sopra prendiamo la carrareccia forestale che percorre parallela il sentiero 00 che va dalla Cimetta verso Monte Albano.
Percorso un bel tratto della strada forestale, ad un certo punto la lasciamo per una pista sulla destra che attraversa una bella faggeta.
In una valletta poco prima del rifugio Burigone facciamo la sosta pranzo.
Riprendiamo il nostro cammino e dopo poco siamo al rifugio Burigone, ci fermiamo un po all’ombra dei grandi aceri, oggi anche in quota fa un gran caldo.
Il gruppo riprende il cammino, ormai mancano solo due chilometri e mezzo per chiudere l’anello, purtroppo il tratto di strada è al sole.
Arrivati a San Pellegrino abbiamo cercato un po di refrigerio in bibite e gelati.
Percorsi circa 11 chilometri.

 

 

Share