TRASFORMA IL SUO CANTIERE EDILE IN UN GIOCO PER I BAMBINI IN OSPEDALE

waldo_5Se lavori in un cantiere edile accanto a un ospedale pediatrico e hai un cuore grosso così, che fai? Non escogiti un modo per rallegrare quei bambini che si affacciano delle finestre di quel nosocomio?

Lui, operaio, si chiama Jason Haney e ha avuto un’idea brillante: ogni giorno lancia il gioco “Dov’è Waldo”, nascondendo la sagoma del signor Waldo in qualche angolo del suo cantiere per far giocare i piccoli pazienti del vicino ospedale, il Memorial Children’s Hospital di South Bend, in Indiana. Alta più di 2 metri, la sagoma porta la classica maglietta a righe del più famoso Wally, dell’originale Where’s Wally?, la celebre serie di libri per bambini creata dall’illustratore inglese Martin Handford.

Ogni volta che i bambini ritrovano Waldo, la grande sagoma viene spostata in un posto diverso, così che i bambini trascorrano del tempo a cercare di nuovo

Da dove nasce Waldo? Dal lavoretto svolto dallo stesso Haney con sua figlia di 8 anni e dall’idea che già quest’inverno avevano avuto i suoi colleghi di costruire un pupazzo di neve che attirasse l’attenzione di quei pazienti speciali. Al pupazzo di neve era poi seguito uno Sponge Bop gonfiabile, finché un collega di Jason non aveva suggerito di utilizzare una sagoma di Waldo

 

waldo_2 waldo_3

Ora Waldo è una vera e propria star tanto che ha anche un gruppo Facebook tutto suoi dove i giovani pazienti possono pubblicare le foto del nascondiglio di Waldo.

waldo_4 waldo_6

Share