Grazie agli screening neonatali che in Toscana si fanno ormai da decenni, le malattie metaboliche vengono individuate subito dopo la nascita e curate per tempo. Quindi i bambini che hanno queste malattie diventano adolescenti e adulti. Questo rende necessario adeguare progressivamente le terapie. La giunta ha approvato una delibera proposta dall’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, che definisce il percorso di transizione e individua i centri esperti per le cure.

Share