Toscana: grazie a Fratelli d’Italia più cure, test e posti letto anti Covid

I 5 consiglieri regionali di Fratelli d'Italia in Toscana

Approvate in Consiglio regionale della Toscana le proposte di Fratelli d’Italia per contrastare l’emergenza Covid

Da Fratelli d’Italia impulso decisivo per rafforzare le cure domiciliari, intensificare i tracciamenti ed aumentare i posti letto in Toscana. Proposte per fronteggiare l’emergenza Covid approvate dal Consiglio regionale.

Il Consiglio regionale della Toscana ha infatti approvato una risoluzione di Fratelli d’Italia, primo firmatario Diego Petrucci, sull’emergenza Covid.

In particolare le proposte in Toscana di Fratelli d’Italia contro il Covid chiedevano di rinforzare le squadre Usca per le cure domiciliari anche utilizzando infermieri. Inoltre è stato chiesto di coinvolgere la rete territoriale delle farmacie pubbliche e private per lo screening con test rapidi. Infine di aumentare i posti letto per alleggerire le strutture pubbliche, facendo ricorso alle cliniche private.

Covid, le proposte in Toscana di Fratelli d'Italia

Fratelli d’Italia: “Da opposizione proposte concrete”

“Durante la seduta del Consiglio regionale abbiamo presentato un pacchetto di proposte: misure urgenti per affrontare l’emergenza sanitaria da Covid-19”. Lo hanno sottolineato i consiglieri del gruppo di Fratelli d’Italia in Toscana Francesco Torselli, Vittorio Fantozzi, Diego Petrucci, Alessandro Capecchi e Gabriele Veneri.

“Sono tre le direttrici su cui abbiamo chiesto alla Regione Toscana di muoversi. Intanto, per incrementare i tracciamenti, si deve coinvolgere la rete territoriale delle farmacie, sia pubbliche che private, per operazioni di screening anche con i test rapidi”.

“Vanno, inoltre, rafforzate le cure domiciliari (le Unità Speciali di Continuità Assistenziale) anche utilizzando gli infermieri di famiglia. E’ fondamentale, poi, coinvolgere subito le cliniche private per aumentare i posti letto a disposizione così da decongestionare i pronto soccorso e le corsie degli ospedali”.

La risoluzione di Fratelli d’Italia per fronteggiare il Covid in Toscana è stata approvata con 31 voti favorevoli e 2 astensioni. “Non rinunciamo a un ruolo propositivo“, ha dichiarato in Aula il consigliere Diego Petrucci nel corso dell’illustrazione.

“Questa crisi drammatica deve essere affrontata con proposte risolutive che vanno in quattro direzioni. Aumentare il tracciamento; intensificare le cure domiciliari; fare squadra con le cliniche private; permettere alle persone più a rischio, il personale sanitario di avere un posto letto diverso dalla propria abitazione”.

Share