Toscana carbon free dal 2050SASSO_2-e1423484706164

 

di Claudio Vastano

 

E’ la meta che si è data l’attuale amministrazione regionale per il giro di boa di questo secolo.

Ciò significa che la Toscana si renderà completamente autosufficiente dal punto di vista energetico, puntando da una parte sull’incremento dell’utilizzo delle energie rinnovabili, e dall’altro su una più attenta gestione dello spreco dell’energia e dell’emissione degli inquinanti.

Per fare tutto questo sarà necessario sviluppare progetti ad hoc sia a breve che a lungo termine. Questo permetterà di rendere il nostro territorio un modello di sostenibilità ambientale ed energetica per l’intero Paese.

A dare conferma di questo ambizioso progetto è lo stesso Presidente della regione, Enrico Rossi, che lo ha definito “di grande interesse e in grado di collocare il nostro territorio nel quadro delle regioni europee più avanzate”

Nell’iniziativa è stata coinvolta anche l’università di Pisa, per la precisione il Dipartimento d’Ingegneria dell’Energia, dei Sistemi, del Territorio e delle Costruzioni (o DESTEC), il cui compito sarà quello di definire il potenziale delle energie rinnovabili in Toscana nell’orizzonte del prossimo trentennio (anche tenendo conto delle innovazioni a cui sicuramente andremo incontro nei prossimi anni).

L’attenzione sarà rivolta, inizialmente, alla geotermia, dopodiché andrà ad analizzare tipi di risorse come quella solare e quella eolica.

Share