Torna Primavera d’Impresa, un premio alla creatività delle piccole e medie imprese toscane

 

Firenze, 3 febbraio 2020 – Torna Primavera d’Impresa 2020, l’iniziativa regionale che vuole dare spazio e luce alle micro, piccole e medie imprese toscane e premiare la creatività degli imprenditori. L’appuntamento, patrimonio comune di tantissime istituzioni toscane,  quest’anno è in programma a Livorno il prossimo 21 marzo.

 

Protagoniste sono le idee, le intuizioni che sono riuscite a dare una spinta competitiva alle piccole e piccolissime realtà imprenditoriali toscane. Tante storie che vanno raccontate per dar loro merito e farle entrare in un sistema strutturato che le valorizzi e le aiuti a crescere.  

 

Due edizioni all’attivo, 150 aziende finora coinvolte in tutte le province, ma soprattutto la costituzione di un network di attività che, anche se di differenti settori merceologici, hanno in comune la visione dinamica del fare imprese. Grazie alla rete Primavera d’Impresa, le aziende condividono servizi e progetti in ambiti in cui si riscontrano più difficoltà ad agire da soli, come comunicazione e marketing, e stanno facendo della contaminazione di idee e di buone pratiche il loro punto di forza.

  

“Siamo molto soddisfatti e grati agli Enti toscani per questa riconferma del concorso Primavera d’Impresa – ha commentato Cristina Nati, presidente Crisis –  Come segreteria e garante del premio e dell’organizzazione  cercheremo di tenere alta la qualità della giornata di premiazione del 21 marzo. Ringraziamo il Comitato Tecnico Scientifico ed i professori coinvolti in giuria, che hanno confermato anche quest’anno la disponibilità all’esame dei progetti presentati. Sarà una bella occasione di contaminazione d’idee e di sviluppo di nuove linee di business condiviso.  Quest’anno ci saranno belle sorprese e concrete azioni anche di alcuni circuiti bancari territoriali con supporti specifici per le aziende del network. Alto il dibattito pomeridiano e bellissimo il luogo che ci ospita, la Fortezza Vecchia di Livorno”

“Manifestazioni come questa – commenta l’assessore alle Attività Produttive della Regione, Stefano Ciuoffo – sono uno stimolo a intraprendere e anche la Regione fa la sua parte con varie misure in questi anni. Con i bandi per la creazione di impresa, con misure di microcredito con una dotazione di oltre 40 milioni di euro, sono state finanziate circa 900 imprese e con quelli di Sostegno all’innovazione quasi 1200 con 26 milioni di contributi. Mentre altri 24 milioni sono stati la dotazione degli strumenti del microcredito e del fondo rotativo per gli aiuti agli investimenti in Ris3, la strategia di specializzazione intelligente. Con queste misure puntiamo ad incentivare i processi di innovazione delle imprese e la promozione di investimenti strategici in settori che saranno determinanti nell’immediato futuro”.

 

“Accogliamo con grande piacere Primavera di Impresa a Livorno – sostiene l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Livorno, Gianfranco Simoncini – “Innovare la città, rilanciarne lo sviluppo, valorizzare le intelligenze e le competenze dei nostri cittadini, promuovere le eccellenze imprenditoriali e sostenere le imprese e i lavoratori rappresentano l’impegno fondamentale della nuova Amministrazione fin dal suo insediamento. Abbiamo riaperto il dialogo con le categorie economiche e il mondo del lavoro livornese. Abbiamo riproposto Livorno al centro dei grandi circuiti culturali nazionali con la mostra su Modigliani. Lavoriamo ogni giorno per offrire opportunità di accesso ai finanziamenti alle imprese e per fornire occasioni di crescita alle realtà innovative della città. Per questo Primavera di Impresa si lega molto bene alla nostra azione e può rappresentare un’occasione importante per il suo carattere regionale, non solo per le imprese innovative, ma per tutta la città”.

 

 

Le aziende potranno candidarsi online fino al 29 febbraio 2020 al sito www.primaveraimpresa.it presentando  un progetto che negli ultimi tre anni ha permesso loro di crescere, rinascere, posizionarsi in nuovi mercati, migliorare la loro competitività o la loro produzione.

 

La giornata di premiazione del 21 marzo si aprirà con gli incontri tra le aziende candidate e i partner: meeting da 15 minuti ciascuno (organizzati attraverso la piattaforma online operativa da metà febbraio) per conoscersi e creare contatti, possibilità di sviluppo, business nuovi o potenziamento dei vecchi. Al B2B possono partecipare gratuitamente tutte le aziende di Primavera d’Impresa, i promotori e i partner.

Seguirà il dibattito pomeridiano con ospiti di spicco del panorama economico italiano e un’agorà coordinata da Luca Telese dal titolo: “Importanza dell’innovazione in tempi di crisi”.

 

Porte aperte anche ad artisti, associazioni e gruppi che vorranno presentare le loro proposte. Coinvolgimento speciale per le scuole del territorio: l’associazione “Uovo alla Pop” e la cooperativa Itinera di Livorno stanno coinvolgendo i ragazzi con progetti sull’importanza della creatività e su come l’immaginazione possa produrre effetti positivi in qualsiasi campo. Come il progetto  che invita i ragazzi, seguendo le orme di Modigliani, a raccontare una Livorno diversa attraverso storie e video.

Al seguente link è possibile scaricare le immagini e le video interviste a Cristina Nati, Stefano Ciuoffo e Gianfranco Simoncini

Share