Torna l’open day a “La Stagione dell’Arte”

Cinque artisti, una quarantina fra pitture, sculture, foto e grafiche e un giro d’Italia con un punto fermo: Adolfo Saporetti, pittore ravennate che negli anni Sessanta, dopo una lunga permanenza a New York, si trasferì a Casoli. Dopo un anno di fermo forzato a causa dell’emergenza sanitaria, torna l’“artists parade” de “La Stagione dell’Arte”, il bed & breakfast di Stiava, nel comune di Massarosa, sempre più piccola galleria con il cuore d’hotellerie.
I protagonisti della speciale collettiva targata 2022 saranno Irene Giannaccini, scultrice di Carrara; il pittore milanese Mauro Bottone; Pietro Marelli, alias PitMarels, con la sua arte “della falsa apparenza”; il veneto Andrea Zane, al secolo Popi; infine Emanuele Marchetti, che dipinge su stoffe differenti usando colori ricavati da spezie e ortaggi.
Ciascuna camera del B&B porterà il nome di ognuno di loro, diventandone mini galleria personale. I nuovi spazi espositivi si aggiungeranno a reception e sala colazioni, dove saranno in mostra altre opere dei cinque artisti, a quello permanente riservato ad Adolfo Saporetti e alla parte esterna della struttura, dove sarà allestito un omaggio alla fotografia con scatti di Michela Benedetti e Paolo Pucci di Leaf Creations.
“Condividere con amici e ospiti il momento dell’open day, che è anche il nostro piccolo vernissage – confessano Luca e Stefano, titolari del B&B di Stiava – è stata la cosa che più ci è mancata in questi mesi di pandemia. Ora torniamo a farlo, nel rispetto delle normative anti covid vigenti ma con un grandissimo entusiasmo”. L’appuntamento è per sabato 26 marzo alle 16, ingresso consentito ai possessori di certificazione verde rafforzata.

Share